Tennis, cancellato il Masters 1000 di Indian Wells per l’allarme Coronavirus



Un vero e proprio fulmine a ciel sereno scuote il mondo del tennis. Nella notte italiana è arrivata la comunicazione da parte degli organizzatori del Masters 1000 di Indian Wells che la competizione, prevista dal 9 al 22 marzo, non si terrà per via dell’allarme Coronavirus. Come riferito dalla nota stampa pubblicata, è stato confermato un caso di Covid-19 nella Coachella Valley. Ciò è bastato annullare il torneo.

Al momento, è un rischio troppo grande per la salute pubblica della contea di Riverside tenere un torneo di queste dimensioni“, le parole del dottor David Agus, professore di Medicina e Ingegneria Biomedica all University of Southern California. Ad associarsi a queste parole sono stati anche Martin Massiello, CEO dell’Eisenhower Health (ospedale no profit della Coachella Valley) e il direttore del BNP Paribas Open Tommy Haas. “Non è nel pubblico interesse di tifosi, giocatori e zone limitrofe che questo torneo si svolga. Dobbiamo unirci per proteggere la comunità dall’epidemia di Coronavirus. Apprezziamo la posizione collaborativa che gli organizzatori stanno adottando per salvaguardare la salute pubblica e la sicurezza”, le parole di Massiello, mentre Haas ha espresso tutta la sua delusione: “Siamo dispiaciuti perché il 1000 non avrà luogo, ma la salute è la sicurezza della comunità locale, di tifosi, giocatori, volontari, sponsor, impiegati, venditori e di tutti coloro che sono coinvolti nell’evento è di fondamentale importanza. Siamo pronti a organizzare la manifestazione in un’altra data e stiamo valutando alcune soluzioni“.

Loading...
Loading...

A questo punto resta da capire che decisione prenderanno anche i gestori del Masters 1000 di Miami (25 marzo-5 aprile), visto che la diffusione del Coronavirus è presente in territorio nordamericano (554 i casi in totale).

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DEL TENNIS

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top