Scacchi, Torneo dei Candidati 2020: Caruana-Nepomniachtchi partita di spicco del 4° turno. Si riparte dopo il giorno di riposo

Si riparte con il Torneo dei Candidati: prende vita a Ekaterinburg il quarto turno della manifestazione che mette in palio il diritto di contendere al norvegese Magnus Carlsen il titolo di Campione del Mondo di scacchi. Fino all’ottavo, di derby non ce ne saranno più.

La sfida che spicca nel calendario odierno è quella tra Fabiano Caruana e Ian Nepomniachtchi. Per l’italoamericano c’è la necessità di tornare a brillare dopo la sconfitta contro il cinese Ding Liren, che ancora una volta ha messo a nudo i cronici problemi del nativo di Miami contro di lui. Sono piuttosto alte le probabilità di patta, dato che ce ne sono state sei a cadenza classica tra i due con un’unica vittoria del russo nei sette precedenti. Attenzione alla battaglia in apertura: di solito se Caruana ha il Bianco, come oggi, ci sono parecchie possibilità di trovarsi di fronte a una Siciliana chiusa, anche se i due non hanno disdegnato la Difesa Pirc.

Ci si aspettava un cinese, ma al momento è un altro ad essere in testa: Wang Hao difende il proprio primato contro il russo Kirill Alekseenko. La wild card ha saputo trovare due patte non semplici nei primi tre turni, anche se finora ha avuto un’unica occasione, sprecata contro Nepomniachtchi, di creare un gioco in grado di portare almeno a iniziativa interessante. Nessun precedente tra i due a tempo normale, dal momento che Alekseenko si è di fatto affacciato al mondo dei grandissimi con questo torneo.

Interessante anche il discorso legato al terzo dei leader, il francese Maxime Vachier-Lagrave, e al terzo russo in scena, il veterano Alexander Grischuk. I due si conoscono molto bene, con 2 vittorie del transalpino, 1 del russo e 14 patte nei precedenti. Ciò che è finora eccezionale del ritmo tenuto da Vachier-Lagrave è che, nonostante il tempo ridotto per prepararsi, al momento sta mettendo un turbo che denota ancora una volta tutti i motivi per cui si è issato fino al numero 2 del mondo in passato. Le opzioni possibili, stando alle loro partite del passato, ricadono quasi tutte all’interno delle aperture con 1. e4: Partita Spagnola (Difesa Berlinese in particolare), Partita Italiana (o Giuoco Piano che dir si voglia)  o Difesa Siciliana, in una delle sue quasi infinite diramazioni.

Per il numero 1 di Cina Ding Liren e l’olandese Anish Giri, questo turno rischia di rappresentare uno spartiacque tra la possibilità di lottare ancora per la zona di testa e quella di restare indietro, con i corrispondenti sforzi necessari per risalire. Non sorprende il bilancio in cadenza classica: 2 vittorie dell’uno, 2 dell’altro, 20 patte. Vietato aspettarsi 1. e4: tra i due ci sono sempre stati accesi scontri su ben altri terreni, da 1. d4 con Gambetto di Donna e Partite Indiane a tutti i sistemi derivanti da aperture più o meno famose e lontane dal convenzionale (Inglese, Réti per dirne due).

federico.rossini@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lennart Ootes / FIDE

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Giro d’Italia 1961: l’impresa a sorpresa di Arnaldo Pambianco e la memorabile vittoria su Anquetil

Ciclismo, Fabian Cancellara: “Sono dispiaciuto per la cancellazione della Milano-Sanremo. Per me è speciale”