Show Player

Ginnastica artistica, la classe 2005 gareggerà alle Olimpiadi? Le nuove possibili regole sugli juniores dopo il rinvio



Il rinvio delle Olimpiadi al prossimo anno rimescola le carte in tavola, nel 2021 tanti valori potrebbero mutare rispetto a questo periodo e i risultati che vedremo a Tokyo nella stagione ventura saranno quasi sicuramente diversi rispetto a quelli che avremmo avuto se i Giochi si fossero disputati come da programma quest’estate. Nella ginnastica artistica lo scenario è ancora più complesso perché, soprattutto al femminile, è uno sport in cui i risultati si ottengono in età relativamente giovane e un anno in più sulla carta d’identità incide sicuramente.

Le ragazze possono partecipare alle competizioni internazionali a partire dalla stagione in cui compiono 16 anni, dunque nel 2020 sono autorizzate a partecipare le ginnaste nate nel 2004 o prima, mentre agli uomini serve la maggiore età anagrafica. Con questo scenario ci saremmo presentati ai Giochi ma verosimilmente le regole cambieranno per le Olimpiadi del prossimo anno: alla classe 2005 femminile e alla 2003 maschile dovrebbe essere consentito gareggiare in Giappone, non può rimanere in vigore l’impedimento perché la rassegna a cinque cerchi sarà sempre denominata Tokyo 2020 ma è in una nuova annata agonistica e gli attuali juniores avrebbero tutto il diritto di poter competere (pensiamo alla russa Viktoria Listunova, giusto per fare il nome più promettente).

Loading...
Loading...

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI GINNASTICA ARTISTICA

stefano.villa@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Simone Ferraro/FGI

Loading...

Lascia un commento

scroll to top