Show Player

Basket, Datome: “Ho fatto il tampone per scrupolo. Riprendere la stagione a porte chiuse non avrebbe senso”



Luigi Datome, capitano della nazionale di basket e giocatore del Fenerbahce di Istanbul, ha parlato ad Andrea Barocci del Corriere dello Sport dell’attuale situazione della pallacanestro europea, totalmente ferma a causa del coronavirus, e di come lui stia vivendo questo momento. Di seguito le sue parole: “Benché qui in Turchia non ci sia nessuna ordinanza, io sto rispettando la quarantena. Penso sia la cosa migliore da fare al momento. La nostra squadra, per scrupolo, ha deciso di fare il tampone a tutti. Molti avevano l’influenza e, vedendo cosa sta accadendo in Europa, abbiamo avuto paura“.

Datome, successivamente, ha proseguito parlando della ripresa della stagione e di un’ipotetica assegnazione dei titoli nazionali: “La pallacanestro dovrà riprendere quando ci saranno tutte le misure necessarie per farlo. E, al momento, io non le vedo. Giocare a porte chiuse non avrebbe senso, poiché significherebbe che il problema c’è ancora. Sarebbe giusto riprendere quando i tifosi potranno tornare a seguirci dal vivo. Assegnare gli scudetti in base alla classifica prima della sospensione sarebbe totalmente ingiusto. Il basket non è come il calcio, si basa sui playoff. Senza post season non si può dichiarare un vincitore“.

Loading...
Loading...

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI BASKET

luca.saugo@oasport.it

Twitter: @LucaSaugo

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Credit: Ciamillo

Loading...

Lascia un commento

scroll to top