Show Player

Dakar 2020, risultato quarta tappa moto: Sam Sunderland rimonta e beffa Benavides e Cornejo Florimo



Sam Sunderland centra una splendida rimonta e vince la quarta frazione della Dakar 2020 per quanto riguarda le moto. Il britannico, dopo le notevoli difficoltà di ieri, centra il pronto riscatto, andando a sorprendere proprio nel finale i rivali. A livello di classifica generale, invece, tutto rimane immutato con Ricky Brabec ancora in vetta con 2:30 su Kevin Benavides, 8:31 su Josè Ignacio Cornejo Florimo e 12:09 su Toby Price.

La carovana era impegnata nella Neom-Al ‘Ula di 672 chilometri complessivi, 453 dei quali di prove speciali. Il percorso vedeva la partenza dalla località che si affaccia sul Mar Rosso e una prima fase che proseguiva sulla costa. Arrivati in prossimità di Duba, il percorso andava ad addentrarsi verso la zona dello Jabal (sempre attorno ai mille metri di altitudine) quindi proseguiva nella regione dello Harratal-Uwayrid prima dell’arrivo a Al-‘Ula verso Al Madinah. Lo scenario era differente rispetto a quanto visto ieri con il 23% del tragitto su sabbia, il 45% su terra, ma nessuna duna.

Loading...
Loading...

La frazione odierna non ha lesinato in fatto di emozioni o cambi di leadership, tanto che Sam Sunderland (KTM) ha saputo acciuffare il successo proprio in extremis rifilando appena 11 secondi sul cileno Josè Ignacio Cornejo Florimo (Honda) e 46 sull’argentino Kevin Benavides (Honda) che aveva condotto a lungo la giornata. Quarta posizione per il portoghese Paulo Gonçalves (HERO) a 2:22, al termine della sua miglior prova fino a questo momento. Stesso discorso per l’argentino Franco Caimi (Yamaha) quinto a 2:36. Sesta posizione per il leader della generale, lo statunitense Ricky Brabec (Honda) a 2:59, settima per l’australiano Toby Price (KTM) a 3;10, ottava per il francese Johnny Aubert (SHERCO) a 4:03, nona per un altro statunitense, Skyler Howes (KLYMCIW) a 5:30, quindi decima per lo spagnolo Lorenzo Santolino (SHERCO TVS) a 6:35.. Ancora una giornata complicata per lo spagnolo Joan Barreda Bort (Honda) che cade e perde ben 17:17, mentre fa addirittura peggio l’austriaco Matthias Walkner (KTM) che lascia sul terreno 24 minuti.

LA GARA

Il vincitore della tappa di ieri, Ricky Brabec, scatta bene anche nella quarta frazione, passando al comando sia all’intermedio dei 55 chilometri, sia a quello dei 108, ma i rivali sono vicini. Secondo Kevin Benavides a soli 4 secondi, quindi Toby Price a 28, Josè Ignacio Cornejo Florimo a 34. Quinto Joan Barreda Bort a 2:33, sesto Matthias Walkner a 2:36 con Sam Sunderland a 2:38. Nel frattempo inizia subito ad handicap la giornata di Xavier De Soultrait che perde ben 25 minuti in pochi chilometri.

Dopo un lungo settore si arriva al chilometro 243 e in vetta passa Toby Price che comanda con 1:41 su Kevin Benavides e 1:55 Josè Cornejo Florimo, mentre Ricky Brabec scivola in quinta posizione a 2:50 alle spalle di Matthias Walkner. Di nuovo un cambio di scenario al chilometro 296 con Kevin Benavides che prende il comando con 1:23 su Cornejo Florimo. 1:44 su Franco Caimi e  1:47 su un arrembante Sam Sunderland. Sesto a 3:18 Toby Price davanti a Lorenzo Santolino e Ricky Brabec che continua a perdere terreno, a 4:27. Crollo di Matthias Walkner ad oltre 16 minuti. Piccola caduta per Joan Barreda Bort che, tuttavia, lascia sul terreno cinque minuti.

Kevin Benavides prosegue anche all’intermedio dei 346 chilometri, con 1:48 su Cornejo Florimo, 1:54 su Sam Sunderland, 2:29 su Franco Caimi e 3:10 su Toby Price. Ricky Brabec accusa 4:19, mentre Pablo Quintanilla scende a 10:02. Contemporaneamente arriva l’ufficialità del ritiro di Xavier De Soultrait per i postumi dell’infortunio di ieri.

Il tratto finale regala ancora sorprese, con Sam Sunderland che completa una rimonta clamorosa e va a vincere con 11 secondi su Cornejo Florimo che ormai si sentiva la vittoria in tasca, mentre Kevin Benavides deve accontentarsi della terza posizione a 46.

 

alessandro.passanti@oasport.it

Twitter: @AlePasso

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top