Show Player

Basket, Eurolega 2019-2020: al Maccabi il big match contro il Panathinaikos, tutto facile per il Real Madrid a Vitoria



Tre le partite, oltre a quella dell’Olimpia Milano, che si sono svolte in questa serata di Eurolega. Di seguito andiamo a vedere come sono andate.

FENERBAHCE – ZENIT SAN PIETROBURGO 81-84 (22-18, 21-20, 16-22, 22-24)
Partono meglio i padroni di casa, spinti da De Colo, Kalinic e Lauvergne, i quali guidano il match nei primi due quarti, toccando un massimo vantaggio di +9. Alla pausa lunga, però, il tabellone dice solo +5. A metà terzo periodo, tuttavia, l’attacco dei turchi si inceppa e i russi, grazie soprattutto a Ponitka e Voronov, trovano il vantaggio, dopo 30 minuti, sul 59-60. Il Fener torna subito avanti nell’ultima frazione di gioco grazie alle triple di Datome e Kalinic. Il sodalizio di San Pietrburgo non molla e ritrova la parità sul 72-72, quando mancano meno di cinque primi alla fine dell’incontro, e, successivamente, si porta addirittura sul +4 trascinato da Ayon. Il finale è confuso e ricco di errori da ambedue le parti. I ragazzi guidati da coach Obradovic raggiungono la parità sul 78-78, ma il centro messicano sopraccitato segna il canestro del nuovo +2 Zenit a 30″ dalla fine. Datome sbaglia il tiro della parità, ma Abromatis fa 1/2 ai liberi e Sloukas, dall’arco, permette ai suoi di raggiungere i rivali sull’81-81. Sembra tutto apparecchiato per il supplementare, ma Albicy non ci sta e appena un secondo dopo regala il successo allo Zenit con una bomba dall’angolo.
TOP SCORER
FEBERBAHCE: Lauvergne 18, Kalinic 16, Sloukas 13
ZENIT: Ponitka 16, Ayon 12, Albicy 12

Loading...
Loading...

MACCABI TEL AVIV – PANATHINAIKOS 88-79 (13-29, 30-17, 22-23, 23-10)
L’inizio di match è tutto a favore degli ospiti che con un devastante Thomas si portano subito avanti di 11 sul 4-15. Il Maccabi è totalmente in balia degli avversari e alla prima pausa il Pana guida 13-29. Nella seconda frazione, tuttavia, la difesa del sodalizio di Tel Aviv torna quella ammirata nelle precedenti giornate di Eurolega e grazie a Dorsey e Wilbekin i padroni di casa riducono lo svantaggio da -16 a -3. Nel terzo periodo i greci tornano ad allungare e trascinati da Papapetru toccano il +9 sul 45-54. Gli israeliani riescono a ricucire e tornano a -3 grazie a un canestro di Othello Hunter, ma sul più bello si spegne loro la luce e Fredette e compagni scappano via nuovamente fino al +10. Wilbekin, però, permette ai suoi di rimanere in partita e alla sirena che segna la fine del quarto il Maccabi è sotto di quattro sul 65-69. Successivamente i padroni di casa raggiungono anche la parità sul 71-71 e il Pana subisce il contraccolpo psicologico per aver gettato alle ortiche l’ennesimo grande vantaggio. I greci crollano negli ultimi cinque minuti permettendo al Maccabi di dilagare e conquistare il successo.
TOP SCORER
MACCABI: Wilbekin 23, Dorsey 16, Hunter 15
PANATHINAIKOS: Thomas 24, Papapetru 17, Calathes 8

BASKONIA VITORIA – REAL MADRID 55-77 (13-15, 16-30, 15-12, 11-20)
Completamente diversa dagli altri incontri andati in onda oggi la partita che ha visto sfidarsi Vitoria e Real Madrid. I padroni di casa durano un quarto e, poi, crollano sotto i colpi del solito, devastante, attacco corale dei Blancos, i quali si scatenano nel secondo periodo. I baschi non riescono ad approfittare nemmeno della siccità offensiva che colpisce il sodalizio della capitale spagnola negli ultimi cinque minuti della terza frazione di gioco e in apertura di quarto decisivo il Real piazza il parziale decisivo grazie a Mickey, Causeur e Rudy e trova addirittura il +20. Il match, dunque, va rapidamente in archivio con Campazzo e compagni che ottengono il nono successo consecutivo.
TOP SCORER
VITORIA: Shields 14, Shengelia 10, Fall 8
REAL MADRID: Mickey 15, Fernandez 12, Causeur 9

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Credit: Ciamillo

Loading...

Lascia un commento

scroll to top