Nuoto, Trofeo Nico Sapio 2019. Mora e Fangio: record e pass per Glasgow. Quadarella e Pilato da urlo



L’onda lunga di Gwangju non si ferma e invade anche la piscina Sciorba nella prima sessione di finali del Trofeo Nico Sapio che già in mattinata aveva vissuto l’elettricità del record italiano di Benedetta Pilato nei 50 rana. Due record italiani assoluti e numerosissime prestazioni di alto livello per questo meeting che è la prima verifica stagionale dove quasi tutti gli atleti di interesse nazionale si incontrano fra loro e nobilitato da star come Cseh, Cesar Cielo e Marco Koch.

CLICCA QUI PER SEGUIRE LA DIRETTA LIVE DELLA SECONDA GIORNATA DI FINALE DEL TROFEO NICO SAPIO DI NUOTO (INIZIO ALLE ORE 16.00)

Loading...
Loading...

Un pomeriggio da fuochi d’artificio con due primati tricolori nelle finali della Sciorba: Lorenzo Mora si aggiudica i 200 dorso in 1’50”45 battendo il precedente record di Sabbioni, mentre Francesca Fangio termina il suo inseguimento alla De Ascentis e al pass per Glasgow aggiudicandosi i 200 rana in 2’20”56.

Non finisce qui perchè il primo pomeriggio di gare genovese regala altri risultati di altissimo profilo anche internazionale. Nei 400 stile Simona Quadarella va a imporsi in 4’01”17, che è il suo nuovo primato personale, battendo, con il segno di lutto per partecipare al cordoglio per la scomparsa dei colleghi vigili del fuoco di Alessandria, Caramignoli e Musso. Benedetta Pilato non concede il bis per il record italiano migliorato in mattinata ma si prende la soddisfazione di battere la medaglia di bronzo iridata dello scorso anno Martina Carraro nei 50 rana con 29″74 contro il 29″77 della genovese trapiantata a Imola.

Nei 50 dorso uomini vince il brasiliano Guido in 23”44 su Milli, primo degli italiani, nei 50 stile il “King Shark” Bocchia in 21”22 sfiora il tempo di qualificazione agli Europei, facendo comunque segnare il personale a 32 anni e regalando al pubblico genovese uno show fra i suoi migliori in carriera. Nei 50 farfalla femminili vince Ilaria Bianchi in 26″12 una gara senza troppe rivali. Il duello nei 200 stile fra i componenti della promettente 4×200 va a Matteo Ciampi, che domina in 1’43”72 nuovo record della manifestazione, su Stefano Ballo (1’44″18): per entrambi arriva il tempo limite per gli Europei scozzesi.

Nei 100 stile donne la Ferraioli si impone in 54”08, mentre i 100 misti femminili vanno alla giovane promettente Costanza Cocconcelli in 1’00”04 nuovo personale e a mezzo secondo dal limite per l’Europeo dove, molto probabilmente, la bolognese vestirà l’azzurro.

Nei 100 farfalla è Rivolta a vincere in 50”66, anche qui tempo limite sfiorato, mentre i 200 farfalla vedono imporsi la sorpresa Pirovano con 2’06”20, netto miglioramento e quinta posizione alltime, davanti a Pirozzi. Bene anche Silvia Scalia che si aggiudica i 100 dorso con 57”72, sfiora soltanto il pass per Glasgow e dà appuntamento a domani sui 50 dove proverà a conquistarsi la chiamata azzurra. nei 100 rana l’ennesimo successo di Nicolò Martinenghi nell’infinita sfida con Fabio Scozzoli: il varesino si impone in rimonta con 57″25 contro i 57″40 del romagnolo.

L’ultimo pass di giornata per Glasgow lo prende Alberto Razzetti, che domina i 200 misti con il crono di 1’54″58. Nei 400 misti Luisa Trombetti vince in 4’35”25, nei 1500 Domenico Acerenza, come da pronostico, domina in 14’41”18, anche qui facendo segnare il nuovo primato del Sapio.

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

Foto Danilo Vigo Live Photosport

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Loading...

Lascia un commento

scroll to top