Show Player

Nuoto, Trofeo Mussi 2019: due nuove atlete sulle orme di Benedetta Pilato


Un’altra giornata di nuoto di altissimo livello nell’ultima tornata di gare del 43-esimo “Trofeo Mussi-Femiano-Lombardi” che ieri è stato il teatro della clamorosa quinta prestazione mondiale stagionale nei 400 stile libero di un Gabriele Detti in piena fase di preparazione in vista delle qualificazioni olimpiche del 14 Dicembre.

Nella splendida cornice della vasca di Massarosa oggi sono scesi in acqua gli atleti delle categorie giovanili che, ieri, hanno affollato le tribune della piscina Frati a caccia di un autografo dei loro idoli e, oggi, hanno offerto uno spettacolo altrettanto degno, centrando numerose prestazioni interessanti in ottica Criteria 2020 di Riccione.

Sono ben dieci, quattro ragazzi e sei ragazze, gli atleti che riescono a strappare il pass per i Campionati Italiani di Categoria che si svolgeranno dal 3 all’8 Aprile 2020 con addirittura tre atlete in grado di nuotare il tempo limite in due specialità.

Tra gli spunti interessanti in vista della kermesse riccionese, i crono super nuotati nei 100 rana dalla classe 2006 Lisa Lucchesi che fissa la quarta prestazione stagionale nazionale nella categoria Ragazzi in 1.13.74 e dalla classe 2005 Sofia Amati che si piazza al decimo posto delle graduatorie dei 100 in 1.11.46, ottenendo anche il pass nei 50 in 33.93.

Loading...
Loading...

Interessante notare come, negli ultimi anni, il livello della rana femminile a livello italiano si sia alzato vertiginosamente.  Ad oggi, infatti, Arianna Castiglioni, Martina Carraro e quella Benedetta Pilato che, oltre che a stare in quella graduatoria dei 100 rana donne classe 2005 a quattro secondi di vantaggio su chi la segue, si è presa il lusso di vincersi un argento iridato tra i grandi, sembrano rappresentare soltanto la punta dell’iceberg di un movimento che si sta allineando al trend di evoluzione incredibile che sta vivendo questo stile nell’ultimo decennio a livello mondiale.

Degni di nota anche il doppio pass ottenuto dalla classe 2004 Elisabetta Funiciello nei 50 e nei 100 dorso categoria Juniores, in 29.73 e 1.03.52 e, ancor di più, quelli strappati da Arianna Ferri nei 50 stile in 27.40 e nei 100 dorso in 1.05.18. La classe 2006 della Vela Nuoto è infatti l’unica atleta ad aver siglato il tempo limite in due stili differenti e detiene al momento la prima prestazione stagionale a livello nazionale per la categoria Ragazzi nei 100 dorso in 1.04.14, con un crono che le potrebbe regalare anche una medaglia importante in quel di Riccione.

Ovviamente, come sempre quando si parla di risultati a livello giovanile, occorrerà restare con i piedi per terra e capire che la strada per questi ragazzi è ancora lunga e che devono confrontarsi con un panorama nazionale in cui l’exploit inatteso, a differenza di quanto magari accade nelle categorie superiori, è sempre dietro l’angolo, pronto a rovinare le aspettative di coloro che si presentano in finale con i migliori crono.

Nel Meeting, che ha visto trionfare nella classifica per società la Vis Sauro Nuoto Team, si segnalano inoltre i crono validi per i Criteria 2020 di Riccione dei classe 2004 Marco Bernice, 24.35 nei 50 stile, Luca Pardossi, 57.42 nei 100 dorso, Jacopo Lanzo 1.54.52 nei 200 stile libero, Riccardo Zanelli 25.68 nei 50 delfino e Carlotta Scarpitti nei 200 stile libero donne in 2.05.59.

Con grandissima soddisfazione degli organizzatori si conclude quindi questa due giorni di gare in quel di Massarosa per una rassegna che si conferma nell’èlite delle manifestazioni nostrane in vasca corta sia per il livello della starting list che per quello, ben più importante, dei risultati ottenuti in vasca, con i fantastici crono di ieri di Mattia Zuin e Gabriele Detti che ancora aleggiano sopra le ormai calme acque della piscina toscana.

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

 

 

 

Loading...
Loading...

Lascia un commento

scroll to top