Ginnastica, Coppa del Mondo 2019: Iliankova e Yu prime nelle qualificazioni di staggi e volteggio a Cottbus, Yilin Fan e Paseka inseguono

Oggi si sono disputate le prime qualificazioni della quinta tappa della Coppa del Mondo 2019-2020 di ginnastica artistica in corso di svolgimento a Cottbus (Germania), il circuito itinerante riservato alle singole specialità mette in palio dei pass per le Olimpiadi di Tokyo 2020. I primi otto classificati si sono qualificati per le Finali che andranno in scena nel weekend.

VOLTEGGIO (FEMMINILE) – Staffilata inattesa e pesantissima della cinese Linmin Yu che vola a 14.704 e distacca di quattro decimi l’attesissima Maria Paseka che ha un bisogno disperato di vincere se vuole seriamente contrastare l’assente Jade Carey in classifica. La già Campionessa del Mondo si ferma a 14.299 precedendo la slovena Teja Belak (14.166) e la giapponese Ayaka Sakaguchi (14.116) che a loro volta sono tallonate dalla cilena Makarena Pinto (14.116), dalla cubana Yesenia Ferrera (14.033), dall’ucraina Angelina Radivilova (13.883) e dalla tedesca Lisa Zimmermann (13.849).

PARALLELE ASIMMETRICHE – Le cinesi Yilin Fan (Campionessa del Mondo 2015 e 2017) e Sisi Yin sono le grandi favorite della vigilia ma con 14.466 e 14.433 si fermano alle spalle della russa Anastasiia Iliankova, Campionessa d’Europa che primeggia con 14.533. Rispondono presente ancche le altre ragazze più attese ovvero la russa Anastasiia Agafonova (14.433), l’ucraina Diana Varinska (14.133), le tedesche Kim Bui (13.833) e Sophie Scheder (13.666).

Lara Mori gareggerà domani nelle qualificazioni alla trave e al corpo libero. Oggi sono scesi in pedana Edoardo De Rosa (decimo al cavallo con maniglie con 14.166 ad appena 34 millesimi dalla finale), Stefano Patron (28esimo al cavallo, 12.800), Nicolò Mozzato e Lorenzo Galli (23esimo e 24esimo al corpo libero, 13.200 e 13.166). Al quadrato primeggia il giapponese Kazuki Minami (14.866) davanti al russo Kirill Prokopev (14.666) e al britannico Haydsen Skinner (14.466), al cavallo detta legge il cinese Hao Weng (15.100) appena davanti all’ucraino Oleg Verniaiev (15.066) e allo statunitense Stephan Nedoroscik (14.933), agli anelli staffilata del cinese Yang Liu (15.100) che mette in fila il greco Eleftherios Petrounias (14.933) e il britannico Courtney Tulloch (14.766).

 

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Basket, Eurolega: il Barcellona flirta con Pau Gasol

Speed skating, Coppa del Mondo Tomaszów Mazowiecki 2019: i convocati dell’Italia. Lollobrigida riferimento, c’è Betti