Show Player

Coppa Davis 2019: debuttano la Serbia di Djokovic e la Gran Bretagna di Murray, la Spagna gioca per il primo posto nel suo girone contro la Croazia campionessa uscente



E’ già tempo dei primi verdetti nella terza giornata delle Finali di Coppa Davis 2019 che si stanno disputando sui campi indoor della Caja Magica di Madrid.

Tralasciando l’Italia, della cui sfida per il secondo posto nel gruppo F contro gli Stati Uniti parliamo a parte, la Spagna di Rafael Nadal, dopo aver battuto la Russia aggiudicandosi il punto decisivo nel doppio, cercherà un nuovo successo e il primo posto nel gruppo B contro la Croazia campionessa uscente: se i padroni di casa però dovessero perdere 3-0 sarebbero eliminati, gli iberici hanno vinto tutti e due i precedenti scontri diretti, l’ultimo due anni fa. Molto più semplice la situazione nel gruppo D nel quale la Colombia ha perso entrambe le sfide contro l’Australia di Nick Kyrgios e Alex De Minaur e il Belgio di David Goffin, queste ultime due squadre si giocheranno quindi il primo posto e relativo accesso diretto nei quarti di finale, tre vittorie su cinque per il Belgio sugli aussie nei precedenti, l’ultimo nelle semifinali di due anni fa.

Loading...
Loading...

Venendo agli altri gruppi, nei quali si è giocata finora una sola partita, ci sarà l’esordio nel nuovo format della competizione sportiva a squadre più antica del mondo per due big del tennis mondiale, Novak Djokovic, che con la sua Serbia affronta per il gruppo A il Giappone, contro cui non ha mai giocato da quando è nazione indipendente (c’è un solo precedente per i nipponici, nettamente vinto 5-0 contro la Jugoslavia, ma risale al lontanissimo 1931) ed Andy Murray, che scenderà in campo con la sua Gran Bretagna contro l’Olanda per il gruppo E (precedenti 3-0 per il Regno Unito, l’ultimo nel 2007), sia Giappone che Olanda hanno perso la loro prima partita, rispettivamente contro Francia e Kazakistan.

Sarà il giorno del debutto anche per una Germania priva del suo numero uno Alexander Zverev, che nel gruppo C giocherà nettamente sfavorita dal pronostico contro l’Argentina, che ieri ha asfaltato il Cile e che è anche in vantaggio 7-2 nei precedenti confronti diretti contro i tedeschi, l’ultimo nel 2013.

 

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

massimiliano.valle@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top