Show Player

ATP Finals 2019: Roger Federer batte in due set Novak Djokovic eliminandolo dal torneo e si qualifica per le semifinali


Nell’ultima partita del girone dedicato a Bjorn Borg delle ATP Finals di Londra, Roger Federer ha battuto col punteggio di 6-4 6-3 Novak Djokovic in un’ora e 13 minuti estromettendolo dal torneo e qualificandosi per le semifinali dell’atto conclusivo del circuito maggiore del 2019.

Djokovic deve salvare subito una palla break nel primo gioco del match e lo fa con un bellissimo affondo col dritto ma nel terzo game il serbo commette due doppi falli consecutivi, concede tre palle break e Federer gli strappa il servizio alla prima occasione con un grande rovescio incrociato. Il 32enne fuoriclasse di Belgrado, anche se non concede più palle break nel primo parziale, soffre spesso e volentieri al servizio e nel nono game si salva da 0-30. Lo svizzero invece perde solo tre punti nei propri turni di battuta e nel decimo game tiene il servizio a zero aggiudicandosi il primo set in 35 minuti.

Nole torna a concedere palle break, due consecutive, nel primo game del secondo set ma riesce a salvarle, poi nel gioco successivo trascina per la prima volta ai vantaggi sul suo servizio il 38enne fuoriclasse di Basilea che comunque alla fine tiene la battuta, tuttavia deve annullarne anche lui una nel quarto game. Nel quinto Djokovic va sotto 0-40 e Federer gli toglie la battuta costringendolo all’errore col dritto. Roger non concede più nulla al servizio a Djokovic che nel nono game sembra volerla fare finita, commette tre errori e sul primo match-point fa un serve and volley assurdo mettendo la volée di dritto in rete.

Roger, tornando a battere Nole dopo quattro anni, si qualifica così per le semifinali per la sedicesima volta in diciassette partecipazioni e consegna definitivamente per il 2019 il numero 1 al suo grande amico e rivale Rafael Nadal, per Djokovic una sconfitta dolorosissima: i due tennisti in questo torneo hanno fatto percorso esattamente inverso, Federer cominciando male e finendo alla grande, vendicando in qualche modo la sconfitta nella finale di Wimbledon nella quale aveva sprecato due match-point, Djokovic invece aveva cominciato alla grande contro Matteo Berrettini ma poi Dominic Thiem oltre che batterlo l’ha probabilmente prosciugato.

Loading...
Loading...

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

massimiliano.valle@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

Loading...
Loading...

Lascia un commento

scroll to top