Show Player

Andrea Dovizioso, Test MotoGP: “Sono soddisfatto, ho visto cose interessanti. Vedremo a Jerez”



Andrea Dovizioso ha concluso due giorni positivi di Test MotoGP a Valencia, il forlivese ha girato tanto in sella alla nuova Ducati per il 2020 e ha tratto delle indicazioni importanti in vista della prossima stagione. Il vice campione del mondo non si è curato della prestazione sul giro secco (oggi ad esempio si è fermato in undicesima posizione a 1.294 da Maverick Vinales) ma ha lavorato tanto sui long-run provando delle nuove componenti sulla sua moto.

L’entusiasmo di Andrea Dovizioso traspare dalle dichiarazioni rilasciate ai microfoni di Sky Sport:  “Sono molto soddisfatto di ieri ma è importante provare su un’altra pista e credo che Jerez sia più interessante perché Valencia non è la pista per provare certi tipi di materiale. Oggi non è stata una giornata interessante, dovevamo provare alcuni pezzi per deliberarli e potrebbero essere dei pezzi importanti per la moto 2020, non eravamo molto veloci oggi ma non è molto importante. Tutto secondo i piani“.

Loading...
Loading...

Il centauro della Ducati ha poi approfondito: “L’assenza di Danilo Petrucci non ha generato ulteriore lavoro, sarebbe stato importante avere dei feedback in più ma non è stato un problema. Ci può essere tanto materiale ma non bisogna provarlo tutto per forza, anzi. Se non lo provi nel modo giusto puoi sbagliare, siamo a fine stagione e abbiamo anche poche energie e si fa fatica a spingere forte. Il feedback è stato positivo ieri ma dobbiamo provare in un’altra pista perché Valencia non è così adatta“.

La chiusura testimonia tutto l’entusiasmo del forlivese: “Ieri ero veloce con le gomme standard ma non si possono fare dei paragoni con gli avversari come invece fai nel weekend di gara. Il feeling era buono ma stiamo con i piedi per terra, vedremo a Jerez. Sono contento, quello che è venuto fuori ieri è interessante perché ci apre altri mondi“.

 

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top