Pattinaggio artistico, ISU Junior Grand Prix Egna Neumarkt: fantastico Daniel Grassl, al comando dopo lo short. L’azzurro in corsa per le Finali!

Strepitoso Daniel Grassl. Il pattinatore azzurro allenato da Lorenzo Magri si è portato al comando della classifica dopo lo short program alla settima e ultima tappa del circuito ISU Junior Grand Prix 2019-2020 di pattinaggio artistico, questa settimana in scena proprio in Italia presso la Wurth Arena di Egna-Neumarkt (Bolzano).

Il padrone di casa ha incantato il pubblico tra le mura amiche proponendo una performance di altissimo profilo: concentratissimo ad inizio programma l’altoatesino ha atterrato un ottimo triplo axel, completando la pratica degli elementi di salto con un convincente triplo rittberger e con la combinazione triplo lutz/triplo toeloop. Non stupisce il fatto che Daniel abbia raccolto livello quattro sia nella sequenza di passi che in tutte le trottole, ciò che sorprende è la maturità artistica raggiunta dal nostro pattinatore, il quale ha sfoderato un’ottima fluidità, bei movimenti di piede e, soprattutto, una raffinatissima coreografia creata dal celebre Benoit Richaud dipinta sulle note del “Requiem Lacrimosa” di Mozart. Grazie alla prestazione magistrale l’azzurro ha conquistato l’altissimo nuovo primato personale di 82.77 (46.10, 36.67), lasciandosi alle spalle il quotato russo Petr Gumennik, secondo con 80.99 (44.55, 36.44) dopo una prova pulita tecnicamente speculare all’azzurro ma inferiore sotto il profilo della qualità. Nel secondo segmento di gara, in programma sabato a partire dalle 12:30, i due pattinatori si daranno battaglia per conquistare un posto alle Finali di Torino che, ricordiamo, in virtù del terzo posto guadagnato nell’appuntamento di Danzica (Polonia), Daniel Grassl può ottenere solo vincendo la tappa.

Un po’ a sorpresa a posizionarsi al terzo posto è stato l’ucraino Ivan Shmuratko che, nonostante una chiamata di filo non chiaro nel triplo lutz combinato con il triplo toeloop, ha approfittato dei passaggi a vuoto di alcuni avversari, in primis il russo Ilya Yablokov, raccogliendo 75.26 (41.87, 33.39). Da segnalare inoltre gli ottimi piazzamenti di Nikolaj Memola e Raffaele Francesco Zich ,rispettivamente quindicesimo con 55.39 (27.86, 27.53) e ventunesimo con 45.56 (21.42, 24.14)

Nella danza sul ghiaccio come da pronostico a portarsi al comando sono stati i russi Elizaveta Khudaiberdieva-Andrey Filatov, i quali hanno ricevuto un ottimo grado di esecuzione nel sollevamento curve (livello 3), nella bellissima serie di twizzles e in quella di passi sulla midline, ben completando anche entrambe le sequenze di Tea Time Foxtrot (livello 2) ritoccando il nuovo primato personale con 65.52 (35.48, 30.04). A due lunghezze di distanza hanno conquistato la seconda piazza i Canadesi Natalie D’Alessandro-Bruce Waddell, autori di una prova solida con cui hanno arginato Angelina Lazareva-Maksim Prokofiev, provvisoriamente terzi con 59.48 (31.74, 27.74).

Da menzionare l’ottima prestazione degli azzurri Sara Campanini-Francesco Riva, in questo momento al sesto posto con il nuovo personal best di 55.54 (31.39, 24.15) maturato grazie a una bella serie di twizzles (livello 4), un convincente pattern di Tea Time Foxtrot (livello 3) e un bel rotational lift (livello 4). Dodicesimo posto con 47.07 (24.02, 24.03) per Francesca Righi-Aleksei Dubrovin, i quali purtroppo hanno lasciato parecchi punti per strada a causa di un inciampo del cavaliere nella seconda sezione di Tea Time, chiamata quindi solo di livello base e valutata con un grado di esecuzione negativo. Positiva tredicesima posizione infine per gli esordienti Nicole Calderari-Marco Cilli con 46.56 (26.56, 26.56), i quali dopo una bella performance si sono visti assegnare una detrazione di un punto a causa di una chiamata di sollevamento prolungato.

CLASSIFICA SHORT PROGRAM JUNIOR INDIVIDUALE MASCHILE

FPl. Name Nation Points SP FS
1 Daniel GRASSL
ITA
82.77 1
2 Petr GUMENNIK
RUS
80.99 2
3 Ivan SHMURATKO
UKR
75.26 3
4 Ilia MALININ
USA
72.19 4
5 Ilya YABLOKOV
RUS
70.39 5
6 Sena MIYAKE
JPN
68.08 6
7 Luc MAIERHOFER
AUT
67.44 7
8 Adam SIAO HIM FA
FRA
66.20 8
9 Yudong CHEN
CHN
64.93 9
10 Matthew NIELSEN
USA
61.98 10
11 Mihhail SELEVKO
EST
61.55 11
12 Younghyun CHA
KOR
60.85 12
13 Alexander ZLATKOV
BUL
57.97 13
14 Wesley CHIU
CAN
55.51 14
15 Nikolaj MEMOLA
ITA
55.39 15
16 Andreas NORDEBACK
SWE
53.66 16
17 Noah BODENSTEIN
SUI
52.53 17
18 Filip SCERBA
CZE
52.32 18
19 Arnau JOLY
ESP
51.29 19
20 Fang-Yi LIN
TPE
49.59 20
21 Raffaele Francesco ZICH
ITA
45.56 21
22 Naoki MA
HKG
40.45 22
23 Calvin PRATAMA
INA
31.68 23
24 Elvis CAUBET
AND
31.38 24
25 Ze Zeng FANG
MAS
25.73 25

CLASSIFICA JUNIOR RHYTHM DANCE DANZA SUL GHIACCIO

FPl. Name Nation Points RD FD
1 Elizaveta KHUDAIBERDIEVA / Andrey FILATOV
RUS
65.52 1
2 Natalie D’ALESSANDRO / Bruce WADDELL
CAN
63.25 2
3 Angelina LAZAREVA / Maksim PROKOFIEV
RUS
59.48 3
4 Lara LUFT / Stephano Valentino SCHUSTER
GER
58.36 4
5 Katarina DELCAMP / Ian SOMERVILLE
USA
58.06 5
6 Sara CAMPANINI / Francesco RIVA
ITA
55.54 6
7 Utana YOSHIDA / Shingo NISHIYAMA
JPN
54.92 7
8 Oona BROWN / Gage BROWN
USA
54.81 8
9 Marie DUPAYAGE / Thomas NABAIS
FRA
53.44 9
10 Olivia McISAAC / Corey CIRCELLI
CAN
51.38 10
11 Xizi CHEN / Jianing XING
CHN
47.45 11
12 Francesca RIGHI / Aleksei DUBROVIN
ITA
47.07 12
13 Nicole CALDERARI / Marco CILLI
ITA
46.56 13
14 Darja NETJAGA / Marko Jevgeni GAIDAJENKO
EST
46.53 14
15 Anastasiia SAMMEL / Mykyta POGORIELOV
UKR
44.37 15
16 Marina PHILIPPOVA / Vadym KRAVTSOV
AUT
42.03 16
17 Denisa CIMLOVA / Vilem HLAVSA
CZE
37.63 17
18 Martina ROSSI / Adriano ROSSI
ESP
33.03 18

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: ISU Junior Grand Prix (Egna-Neumarkt event)

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Basket, Eurolega 2019-2020: Olimpia Milano sconfitta all’esordio, il Bayern Monaco si impone per 78-64

Lazio-Rennes 2-1, Europa League 2019-2020: Milinkovic-Savic e Immobile ribaltano il match per i primi 3 punti