Equitazione, Finale Nations Cup 2019: a Barcellona l’Italia si gioca il pass olimpico e punta su Lorenzo De Luca

CLICCA QUI PER LA DIRETTA LIVE DELLA FINALE DELLA NATIONS CUP DALLE ORE 14.00 (3 OTTOBRE)

La Finale della FEI Jumping Nations Cup di equitazione metterà in palio l’ultimo pass per le Olimpiadi nel salto ostacoli: a Barcellona dal 3 al 6 ottobre saranno diciotto le formazioni che si giocheranno il titolo, ma undici di queste sono già qualificate per i Giochi del prossimo anno. Saranno dunque sette le selezioni che si contenderanno l’ultimo biglietto per Tokyo 2020.

Italia, Irlanda, Norvegia, Portogallo, Spagna, Colombia ed Egitto si disputeranno la preziosa carta olimpica, anche se la sfida appare ristretta ad Italia ed Irlanda. Il selezionatore della Nazionale italiana di salto ostacoli, nonché capo equipe in Catalogna, Duccio Bartalucci, ha già diramato le convocazioni.

I quattro azzurri in gara in Spagna saranno Lorenzo De Luca su Dinky Toy vd Kranenburg, Massimo Grossato su Lazzaro delle Schiave, Luca Marziani su Tokyo du Soleil e Paolo Paini su Ottava Meraviglia di Ca’ San Giorgio. Comunicate anche le due riserve, ovvero Riccardo Pisani su Chaclot e Giulia Martinengo Marquet su Elzas.

Di seguito l’elenco completo delle partecipanti alla FEI Jumping Nations Cup Final di Barcellona dal 3 al 6 ottobre:
Svizzera *già qualificata alle Olimpiadi del 2020
Italia
Irlanda
Francia *già qualificata alle Olimpiadi del 2020
Belgio *già qualificata alle Olimpiadi del 2020
Svezia *già qualificata alle Olimpiadi del 2020
Gran Bretagna *già qualificata alle Olimpiadi del 2020
Olanda *già qualificata alle Olimpiadi del 2020
Germania *già qualificata alle Olimpiadi del 2020
Norvegia
Portogallo
Spagna
Messico *già qualificata alle Olimpiadi del 2020
USA *già qualificata alle Olimpiadi del 2020
Brasile *già qualificata alle Olimpiadi del 2020
Colombia
Egitto
Giappone *già qualificata alle Olimpiadi del 2020

 

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

 

roberto.santangelo@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Claudio Bosco LPS

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Pattinaggio artistico, Nepala Memorial 2019: colpo di Lara Naki Gutmann, terza dopo lo short! Matteo Rizzo attualmente al quarto posto

Calcio, Serie A 2019-2020: Cagliari-Genoa 3-1. Scoppiettante finale di gara, tre punti pesanti per i sardi