Volley femminile, serie A1 2019. 24ma giornata. Conegliano: primo posto di consolazione. Novara e Scandicci: volata per la seconda piazza


Potrebbe essere il giorno della matematica per il primo posto dell’Imoco Conegliano che potrebbe addirittura perdere l’anticipo sul campo di Cuneo e avere la certezza di chiudere in testa la regular season. Sono giorni difficili per le squadre di vertice del campionato italiano, impegnate su un duplice fronte e, per almeno due delle tre squadre di Champions League, senza troppe soddisfazioni dal versante europeo.

L’Imoco Conegliano, che proverà in settimana a ribaltare lo 0-3 subito in casa contro l'”all star” Eczacibazi, parte con i 7 punti di vantaggio sulle più immediate inseguitrici e domani sarà di scena sul difficile campo di Cuneo che vorrebbe chiudere in anticipo il discorso play-off (attualmente occupa l’ottavo posto), visto che Bergamo (che insegue a 5 lunghezze) oggi riposa.

Aperta la battaglia per il secondo posto con l‘Igor Gorgonzola Novara che incrocia sempre domani sera le armi con l’Unet E Work Busto Arsizio reduce dalla vittoria di Filottrano e in piena corsa per il prestigioso quarto posto finale che occupa attualmente. Tre punti più giù rispetto alle novaresi c’è la Savino del Bene Scandicci che sta attraversando un periodo molto complicato fra campionato e Coppa (mercoledì è arrivata la sconfitta casalinga contro il Fenerbahce) e domani nel terzo anticipo sarà di scena al Mandela Forum di Firenze contro Il Bisonte che forse sta attraversando il suo momento migliore e dà l’assalto al sesto posto in classifica dopo aver fatto penare non poco Conegliano sabato scorso.

Domenica di sfide per le posizioni di rincalzo dei play-off e per la salvezza. La Saugella Monza, quarta in classifica assieme a Busto Arsizio, non può permettersi passi falsi nella sfida casalinga contro una Lardini Filottrano a cui si sono drizzate le antenne per la vittoria di Chieri con Novara in chiave salvezza. Le marchigiane mantengono 5 lunghezze di vantaggio sulle piemontesi ma non possono dormire sonni tranquilli. La Reale Mutua Fenera Chieri, infatti, gioca ancora tra le mura amiche una sfida non impossibile contro la Banca Valsabbina Millenium Brescia che non ha più molto da chiedere al suo torneo, visto che la zona play-off è ormai inarrivabile e la salvezza è cosa fatta. Completa il quadro la sfida casalinga della Pomì Casalmaggiore (che deve difendere il sesto postol in classifica) contro il fanalino di coda Crai Club Italia ancora a caccia del primo sigillo stagionale.

Foto Ettore Griffoni Live Photosport

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Lascia un commento

scroll to top