Nuoto, Manuel Bortuzzo: “Come mi vedo tra 10 anni? In piedi. Riderei se incontrassi chi mi ha sparato”


Manuel Bortuzzo oggi è tornato al Centro Federale della Fin a Ostia e ha parlato nel corso di una conferenza stampa. Il nuotatore, rimasto paralizzato agli arti inferiori dopo essere rimasto vittima di una sparatoria, si è contraddistinto per la sua proverbiale verve: “Come mi vedo fra 10 anni? Spero in piedi. Per guardare avanti non bisogna guardare indietro, la mia vita è sempre la stessa. C’e’ un problema logistico ma sono quello di sempre. Potevo battere la testa e non essere più me stesso. Incontrare chi mi ha sparato? Non mi cambierebbe nulla, penso che mi verrebbe da ridere perché non ha senso quello che hanno fatto“. E poi su un’eventuale partecipazione alle Paralimpiadi: “Non ci penso. Voglio prima vedere dove posso arrivare“.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: pagina Facebook Manuel Bortuzzo

Dichiarazioni da Eurosport

Lascia un commento

scroll to top