Tiro con l’arco, Europei Indoor 2019: ITALIA DA SBALLO! Mandia e Morello si affronteranno in finale per l’oro! Bene anche il compound


Gli Europei Indoor 2019 di tiro con l’arco, in corso di svolgimento a Samsun (Turchia), sono entrati definitivamente nel vivo con una seconda giornata di gare molto intensa e dedicata alle eliminatorie (incluse le semifinali) di tutte le categorie del programma. L’Italia si è ben comportata, raggiungendo la finale per l’oro in sei categorie (tra gare a squadre ed individuali) e lo spareggio per il bronzo in quattro, dimostrandosi ancora una volta uno dei movimenti di riferimento in ambito europeo.

Cominciamo dall’arco olimpico individuale maschile, in cui gli azzurri Massimiliano Mandia (primo nel ranking round di ieri) e Marco Morello hanno raggiunto l’atto conclusivo (in programma sabato alle ore 16) del torneo continentale grazie ad una cavalcata strepitosa. Mandia ha tremato solo all’esordio, in cui ha regolato allo shoot-off il turco Muhammed Generi, mentre negli incontri successivi è stato praticamente perfetto con i successi per 6-0 sul russo Arsalan Baldanov e 6-4 sul croato Alen Rema. Morello ha raggiunto il connazionale in finale grazie alle vittorie sul russo Bolot Tsybzhitov (7-1), sul temibile padrone di casa turco Mete Gazoz (6-2), sull’ucraino Viktor Ruban (6-4) ed in semifinale su Erdem Tsydypov (Russia) per 7-3. Nell’olimpico femminile è invece arrivata una doppia eliminazione italiana agli ottavi di finale, con Claudia Mandia sconfitta 2-6 dalla francese Angeline Cohendet (prima testa di serie del seeding) ed Elena Tonetta estromessa dalla lotta per le medaglie per mano della bielorussa Karyna Kazlouskaya con lo score di 4-6. In finale si affronteranno la russa Sayana Tsyrempilova e l’ucraina Lidiia Sichenikova.

Nel compound individuale l’Italia non è riuscita ad entrare nella zona medaglie in entrambi i settori, con un comunque ottimo Valerio Della Stua che si è dovuto inchinare ai quarti di finale a cospetto del favoritissimo olandese Mike Schloesser (il quale si giocherà l’oro contro il francese Adrien Gontier) per 149-150 dopo aver battuto Joannes Poulsen (Isole Fær Øer) e Peter Elzinga (Olanda). Gli altri due compoundisti azzurri si sono fermati al primo turno contro due rappresentanti della Finlandia, con Sergio Pagni sconfitto 147-148 da Vili Toivanen e Fabio Ibba eliminato allo shoot-off da Mikko Juutilainen. Grande delusione in campo femminile con tre sconfitte su tre all’esordio di Irene Franchini (145-147 con Shkolna), Marcella Tonioli (142-144 con Altinbicik) e Sara Ret (144-147 contro Ellison). La finale vedrà di fronte la russa Alexandra Savenkova e la turca Gizem Elmaagacli.

Nel pomeriggio sono andate in scena le eliminatorie delle gare a squadre con la selezione tricolore di ricurvo maschile formata da Michele Frangilli, Massimiliano Mandia e Marco Morello che ha centrato la qualificazione alla finale per il bronzo contro la Turchia dopo aver vinto 5-3 con la Bielorussia ed aver perso in semifinale per 2-6 con l’Ucraina (che tirerà per l’oro contro la Russia). Al femminile le azzurre Chiara Rebagliati, Claudia Mandia ed Elena Tonetta non hanno riscattato la brutta prestazione dell’individuale e sono uscite di scena al primo turno per mano della Bielorussia con il punteggio di 2-6. Nell’atto conclusivo la Russia incontrerà la Georgia. Strepitosa doppia finale per l’oro ottenuta dalle squadre italiane di compound, con il terzetto maschile formato da Sergio Pagni, Valerio Della Stua e Fabio Ibba che si è guadagnato il pass per l’atto conclusivo (sfida con la Francia prevista per domani) con le bellissime vittorie su Russia (237-235) e Turchia (237-232). In campo femminile, la squadra azzurra composta da Marcella Tonioli, Irene Franchini e Sara Ret ha raggiunto la Russia in finale per l’oro grazie al sofferto successo per 235-234 conquistato contro le padrone di casa della Turchia.

Ottimi risultati anche nelle categorie juniores per la spedizione azzurra, che è riuscita a conquistare diverse qualificazioni alle finali del weekend. Da segnalare nel compound femminile individuale la straordinaria giornata di Elisa Roner, capace di raggiungere l’ultimo atto del torneo contro la turca Begun Topkarci dopo aver collezionato tre vittorie fondamentali nella fase finale. Nelle gare individuali si è distinto anche Alessandro Paoli, il quale si è guadagnato il pass per la finale per il bronzo nel ricurvo maschile in cui sfiderà il russo Sodnom Budaev. Ottimi risultati italiani anche a livello di gare a squadre, con i due terzetti juniores di ricurvo formati da Matteo Santi, Alessandro Paoli e Federico Fabrizzi e da Michela Boccardi, Karen Hervat e Aiko Rolando che si giocheranno il bronzo rispettivamente contro Ucraina e Turchia. Doppia finale per l’oro contro la Turchia invece per le squadre juniores di compound, con Alex Boggiatto, Antonio Brunello e Valentino De Angeli al maschile ed Elisa Bazzichetto, Elisa Roner e Paola Natale al femminile che si giocheranno il titolo continentale domattina.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: World Archery

Lascia un commento

scroll to top