Pagelle Atletico Madrid-Juventus 2-0: Szczesny unico a salvarsi, Paulo Dybala un fantasma

Foto Alfredo Falcone - LaPresse20/02/2019 Roma ( Italia)Sport CalcioAtletico Madrid - JuventusUefa Champions League 2018 2019 - Stadio Wanda Metropolitano di MadridNella foto:diego costaPhoto Alfredo Falcone - LaPresse20/02/2019 Roma (Italy)Sport SoccerAtletico Madrid - JuventusUefa Champions League 2018 2019 - Wanda Metropolitano Stadium of MadridIn the pic:diego costa


Al Wanda Metropolitano è andata in scena l’andata degli ottavi di finale di Champions League tra Atletico Madrid e Juventus. Un match molto intenso dal punto di vista fisico, come da previsione, conclusosi sul punteggio di 2-0, per via delle marcature Gimenez e Godin. Qualificazione decisamente in salita per la compagine di Massimiliano Allegri.

CLICCA QUI PER LA DIRETTA LIVE DI ATLETICO MADRID-JUVENTUS 2-0

Di seguito le pagelle e le valutazioni del confronto:

JUVENTUS

Szczesny 6: Molto attento il portiere polacco sulle iniziative di Griezmann e soci. Una sicurezza nelle uscite e nelle prese alte e basse. Un riferimento difensivo doc e strepitoso nell’occasione della traversa con l’attaccante francese protagonista. Non può nulla però sulle marcature dell’Atletico.

De Sciglio 5: Si fa superare in modo troppo ingenuo da Diego Costa, commettendo un fallo che inizialmente era stato sanzionato con il calcio di rigore, poi corretto dal VAR. Fa quel che può ma denuncia dei limiti tecnici quando ha il pallone tra i piedi.

Bonucci  5.5: Pericoloso sugli sviluppi di un corner con un colpo di testa da posizione vantaggiosa. Fa fatica inizialmente a trovare le misure su Diego Costa e nella ripresa subisce le iniziative su palla inattiva degli avversari.

Chiellini 6: Clamoroso l’errore di controllo nella ripresa che innesca Diego Costa, insolitamente sprecone. Non è preciso e puntuale come sempre in chiusura. Non è irreprensibile sui gol subiti dalla Vecchia Signora.

Alex Sandro 5: Troppi errori in impostazione dell’esterno brasiliano, che alimentano le ripartenze dell’Atletico. Legnoso nei suoi inserimenti sulla fascia sinistra, incide decisamente poco nel gioco.

Bentancur 4,5: Sente troppo la partita e si vede poco in entrambe le fasi. Non in grande serata l’interno sudamericano, sovrastato da Koke e Saul, arrivando quasi sempre secondo sul pallone.

Pjanic 5: Troppi errori in impostazione del bosniaco e il suo non essere al 100% lo si comprende fin dal primo tocco di palla. La febbre aveva messo in dubbio la sua partecipazione al confronto. Lui ci mette tanta determinazione ma non disegna calcio come potrebbe. Prestazione sottotono. Dal 72′ Emre Can s.v

Matuidi 5.5: Incerto in rifinitura il giocatore francese che fa fatica a trovare il ritmo partita. Paga dazio nel confronto di pura intensità contro la mediana dell’Atletico. Si applica molto in copertura mentre i suoi inserimenti latitano.

Dybala 5: Grande impegno ma poca brillantezza per l’argentino. Il ruolo di “tuttocampista” non lo esalta e fa fatica ad entrare nel vivo del gioco, arrivando poco lucido in fase di conclusione. Dall’80’ Bernardeschi: sv.

Mandzukic 5: L’unica sua azione degna di nota è un colpo di testa in area dell’Atletico nella prima frazione. Per il resto davvero molto poco quanto fatto dal centravanti croato, decisamente in ombra.

Cristiano Ronaldo 5.5: Una punizione di grande potenza scalda le mani del portiere dell’Atletico. Alcuni colpi sono degni di nota e si dà un gran da fare ma non è lucido come dovrebbe, ingabbiato da Godin e Gimenez.

 All. Allegri 5: La posizione dietro le punte di Dybala convince poco e la sconfitta di stasera è anche figlia di un approccio troppo morbido della sua Juventus. Tarda troppo con i cambi e presenta una squadra senza personalità. La qualificazione è ormai appesa ad un filo.

 

ATLETICO MADRID: Oblak 6.5; Juanfran 6, Giménez 6.5, Godín 6.5, Filipe Luís 6; Saúl 6, Thomas 6.5 (Lemar al 60′ 6), Rodrigo 6.5, Koke 6; Griezmann 6.5, Diego Costa 5 (Morata al 57′ 6). All. Simeone

 

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

Lascia un commento

scroll to top