Sci di fondo, Coppa del Mondo 2019 Otepaeae. Klaebo: prove da cannibale, De Fabiani e Pellegrino a caccia del podio

Francesco De Fabiani | Foto: LaPresse


Tornano in scena i grandi protagonisti del Tour de Ski sulla neve estone di Otepaeae da sempre poco amica dell’Italfondo. Mai gli azzurri sono riusciti a salire sul podio nelle ultime tre occasioni in cui la Coppa del Mondo ha fatto tappa da queste parti nell’ultimo decennio ma stavolta Pellegrino prima nella sprint e De Fabiani poi nella 15 km, tutto rigorosamente a tecnica classica, potrebbero rompere l’incantesimo.

Federico Pellegrino arriva dal weekend molto negativo di Dresda con squalifica e caduta e cercherà di sfogare la sua rabbia su un tracciato che lo ha visto chiudere al quarto posto due anni fa e che potrebbe vederlo protagonista in una sprint che ha come unico grande favorito Johannes Hoesflot Klaebo, il dominatore del Tour de Ski che dovrà prima di tutto fare i conti con il russo Bolshunov, che in questo format può dire la sua anche in chiave vittoria. Occhio anche a Skar che, zitto zitto, è salito sul secondo gradino del podio della graduatoria di Coppa del Mondo di sprint e vuole dire la sua fino alla fine della stagione e ai francesi reduci da una bella prova di squadra a Dresda.

Francesco De Fabiani, invece, sarà al via di entrambe le gare ma l’attesa è tutta per la 15 km a tecnica classica con partenza ad intervalli. Il valdostano è chiamato a mostrare il proprio valore anche in questo format dopo aver confermato di gradire le gare con partenza in linea. Mancherà all’appello Iversen che tanto bene aveva fatto al Tour de Ski ma ci saranno tutti i grandi protagonisti di coppa da Klaebo ai russi.

In campo femminile fa il suo rientro Therese Johaug, grande e unica favorita nella 10 km classica. La norvegese, che ha saltato il Tour de Ski, vuole riprendere in mano la situazione dopo la scorpacciata di punti della rivale e compagna di squadra Oestberg. Nella sprint, invece, Stina Nilsson punta all’ennesimo trionfo, con la norvegese Falla che sembra essere tornata nella sua condizione ottimale e venderà cara la pelle. Per l’Italia al via Scardoni e Laurent che proveranno a qualificarsi per il secondo turno della sprint, a cui si aggiungerà la giovane Ganz per la distance.

 

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Lascia un commento

scroll to top