Rugby, Challenge Cup 2019: La Rochelle-Zebre 32-12. La formazione italiana crolla nella ripresa


Le Zebre perdono per 32-12 in casa del La Rochelle nella quinta giornata della Challenge Cup di rugby e dicono addio al passaggio del turno: la compagine italiana, dopo essere andata al riposo avanti 6-12, crolla nella seconda frazione e subisce quattro mete. I padroni di casa salgono così a 20 e divengono irraggiungibili per gli ospiti che, a un turno dalla fine del girone, restano a 14.

Nel primo tempo partono bene i francesi, che con West trovano per due volte i tre punti dalla piazzola all’11’ ed al 13′. La reazione della franchigia emiliana arriva al tramonto della prima frazione: meta non trasformata di Di Giulio al 28′ per il 6-5, sorpasso al 38′ con la meta di Mbanda, trasformata da Palazzani per il 6-12 con il quale le due squadre vanno al riposo.

Nella ripresa rientro da incubo per la compagine italiana, che nel giro di pochi minuti subisce tre mete dai padroni di casa: al 46′ Priso va in meta e West trasforma per il 13-12, al 52′ meta di Retiere, West non trasforma e le Zebre restano a distanza di break sul 18-12, ma il La Rochelle sfonda ancora con Veikuke al 57′ e la trasformazione di West porta lo score sul 25-12, in modo che i padroni di casa possano calare d’intensità, tranquilli nella situazione di punteggio.

Le Zebre non riescono più ad arrivare dietro le linee nemiche, neppure per ottenere il bonus difensivo, e purtroppo i transalpini passano ancora negli ultimi minuti, ottenendo così il bonus offensivo: ben oltre l’80’ Forbes, all’ultimo respiro, trova la meta, Lafage trasforma fissando il punteggio sul 33-12 finale, che punisce oltremodo la franchigia italiana.

 

 

roberto.santangelo@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Ettore Griffoni LivePhotoSport

Lascia un commento

scroll to top