Judo, Grand Prix Tel Aviv 2019: Manuel Lombardo vince nei -66 kg, fuori al primo e al secondo turno gli altri italiani


Si è svolta quest’oggi la prima giornata di gare all’appuntamento di Tel Aviv del Grand Prix di judo 2019, che porta nella città israeliana più di 400 atleti (407 per essere precisi, suddivisi tra 230 uomini e 177 donne).

Un italiano è protagonista odierno: si tratta di Manuel Lombardo. Il campione mondiale juniores della categoria -66 kg si è confermato osso durissimo per tutti, andando a vincere la finale contro l’ucraino Bogdan Iadov grazie a un waza-ari. In semifinale, Lombardo aveva approfittato della squalifica dello spagnolo Alberto Martin Gaitero per triplo shido. Con questo successo, l’azzurro si guadagna anche l’ingresso nelle prime venti posizioni del ranking mondiale. Più sfortunato Matteo Medves, che nella stessa categoria è stato eliminato al secondo turno dal valente padrone di casa Baruch Smailov, che poi è stato eliminato proprio da Ianov.

Nei -60 kg, invece, Diego Rea è stato estromesso anch’egli al secondo turno dal francese Cedric Revol, poi giunto terzo tramite il ripescaggio. Il successo è andato al belga Jorre Verstraeten sull’olandese Tornike Tsjakadoea.

Passando alle categorie femminili, invece, nei -48 kg successo dell’israeliana Shira Rishony nei confronti dell’ucraina Maryna Cherniak. Proprio Rishony è l’ostacolo sul quale, al secondo combattimento, si è fermata la corsa della nostra Francesca Giorda.

I -52 kg vedono invece la conferma, una volta di più, della kosovara Majlinda Kelmendi, che ci mette 36 secondi a battere con un ippon l’israeliana Gili Cohen. Subito fuori Martina Castagnola, eliminata dall’uzbeka Diyora Keldiyorova.

Infine, nella categoria -57 kg, si fermano al primo turno Federica Luciano, battuta dalla polacca Julia Kowalczyk per ippon, e al secondo Martina Lo Giudice, cui è fatale il waza-ari della bulgara Ivelina Ilieva, poi terza con il ripescaggio. Vittoria per l’israeliana Timna Nelson-Levy sulla russa Daria Mezhetskaia.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

federico.rossini@oasport.it

Foto: Fijkam

Lascia un commento

scroll to top