Ciclismo e videogiochi, nasce la Kiss Super League: il primo campionato virtuale sui pedali! Ci saranno squadre Professional


Gli eSports e il ciclismo, un matrimonio che verrà celebrato molto presto. I videogiochi sono ufficialmente stati riconosciuti come sport dal CIO, in un futuro molto lontano potrebbero avere anche spazio alle Olimpiadi e intanto si muovono i primi passi per avvicinare gli e-games all’universo dei pedali. La Zwift, una start-up californiana nata nel 2014, ha infatti fondato la Kiss Super League: un utente collega i rulli a un computer, si connette a un’apposita app e con il suo avatar potrà pedalare nei luoghi più disparati, sfidando altri utenti. L’azienda ha riprodotto percorsi reali, come ad esempio quello degli ultimi Mondiali di Innsbruck (durissimo!), in modo da garantire ai fruitori un’esperienza coinvolgente a tutti gli effetti.

Come riporta la Gazzetta dello Sport, Zwift ha annunciato un finanziamento di 120 milioni di dollari da investire negli eSports e mercoledì presenterà a Londra la già citata Kiss Super League, il primo campionato di ciclismo virtuale. Parteciperanno delle squadre Professional (spicca la Hagens Berman Axeon di Axel Mercxk, il figlio del Cannibale) e Continental (annunciato il team Wiggins e la Dimension Data under 23). Ogni formazione sarà composta da 8 ciclisti, quattro si affronteranno in ogni round.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Valerio Origo

Lascia un commento

scroll to top