Beach volley, World Tour 2018 The Hague. Capodanno sulla sabbia in Olanda con tanto azzurro e qualche top team


Si riparte dall’Olanda in quello che doveva essere un torneo di preparazione al Major Series di inizio febbraio a Fort Lauderdale e invece, vista l’inattesa cancellazione del torneo statunitense, sarà un evento isolato, sicuramente l’appuntamento clou del primo trimestre del 2019 del World Tour di beach volley. Dal 2 gennaio (qualificazioni) e 3 gennaio (main draw) sulla sabbia dell’imponente impianto al coperto di The Hague nei Paesi Bassi si disputa il torneo 4 Stelle double gender che distribuisce un bel numero di punti in prospettiva Tokyo 2020 ma che non trova tutte le coppie più forti in campo.

Ci sono due grandi favoriti, in campo maschile e femminile. Tra le donne saranno le statunitensi Klineman/Ross le atlete da battere anche se le padrone di casa Keizer/Meppelink proveranno ad opporsi così come Ana Patricia/Rebecca che cercheranno di tenere alto il nome del Brasile in un torneo molto poco carioca, con le coppie più forti della nazionale verdeoro impegnate a preparare le prossime tappe del circuito interno.

In campo maschile i norvegesi Mol/Sorum proveranno ad allungare la loro serie positiva che dura da cinque tornei (Gstaad, Vienna, Europeo in Olanda, Finale del World Tour ad Amburgo e Las Vegas), dove hanno ottenuto tutte vittorie tranne una, in una partita che però non contava per il passaggio del turno alle finali del World Tour di Amburgo, proprio contro coloro che cercheranno di contendere loro il titolo a The Hague, i padroni di casa Boruwer/Meeuwsen. In campo maschile il lotto dei partecipanti è qualificatissimo, a partire dai polacchi Kantor/Losiak e dai lettoni Samoilovs/Smedins, fino ad arrivare alle coppie russe Semenov/Leshukov e Stoyanovsiy/Krasilnikov.

Non manca la componente azzurra, qualificata soprattutto in campo maschile con Ranghieri/Caminati che tornano finalmente assieme ad un anno dal loro debutto proprio a The Hague. Abbiati/Andreatta sono teste di serie numero uno nel torneo di qualificazione e attendono una possibile rinuncia per entrare nel tabellone principale direttamente, altrimenti dovranno passare dalle qualificazioni.

Dalle qualificazioni passeranno sicuramente le due coppie femminili iscritte, Traballi/Zuccarelli, che fanno il loro ritorno al World Tour, e Allegretti/Annibalini che sono riuscite ad entrare nel torneo di qualificazione nonostante la scarsa esperienza a livello internazionale.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Lascia un commento

scroll to top