Australian Open 2019: Federer e Nadal a caccia degli ottavi di finale, Seppi e Fabbiano vogliono continuare a sognare

Roger Federer | Credits: ReflectedLight / Shutterstock


Siamo giunti alla vigilia della quinta giornata degli Australian Open 2019 di tennis e sarà il tempo del terzo turno della parte bassa del tabellone maschile e femminile.

Nel main draw degli uomini rivedremo all’opera ancora una volta lo svizzero Roger Federer e lo spagnolo Rafael Nadal. L’elvetico (n.3 del mondo) affronterà l’americano Taylor Fritz. Un incontro sulla carta abbordabile per il campione in carica che, fino ad ora, ha giocato con grande scioltezza dando libero sfogo al proprio talento quando era necessario. E così il confronto con lo statunitense è un ulteriore ostacolo che lo svizzero non dovrebbe aver problemi a superare. La via che porta agli ottavi di finale è ad un passo e Roger è pronto a farla propria con la solita leggiadria. Tra i due c’è un solo precedente e risale al confronto sull’erba di Stoccarda nel 2016 quando “Sua Maestà” seppe piegare Fritz in tre set.

Insidioso il confronto che attende Nadal. L’avversario infatti è il giovane australiano Alex De Minaur (n.27 del seeding), recentemente trionfatore nell’ATP di Sydney (Australia), prevalendo contro il nostro Andreas Seppi. Una sfida tra due modi di intendere il tennis molto simile: corsa, difesa e variazioni importanti di ritmo. Certo, l’esperienza e la maggior potenza di Rafa dovrebbero essere due fattori favorevoli rispetto all’avversario. Tuttavia giocare davanti al pubblico di casa potrebbe dare ulteriori energie all’aussie che ha incontrato il campione iberico solo in una circostanza, ovvero sui campi di Wimbledon venendo travolto dalla furia del fuoriclasse maiorchino.

La Rod Laver Arena sarà teatro anche del confronto tra “le due belle” Maria Sharapova (testa di serie n.30) e Caroline Wozniacki (vincitrice dell’edizione 2018). Il computo dei precedenti vede la russa avanti 6-4 ma l’ultimo incontro è datato 4 anni fa e di acqua ne è passata sotto i ponti. La siberiana, vincitrice dell’edizione 2008 e quattro volte finalista a Melbourne, sta cercando di ritrovarsi dopo i tanti problemi fisici avuti, posteriori alla squalifica per doping. La condizione esibita sembra comunque buona e dunque il confronto può ritenersi ad armi pari anche se, dal punto di vista difensivo, Wozniacki pare avere qualcosa in più della sua rivale. Staremo a vedere.

In scena ci saranno anche due italiani. Andreas Seppi sul campo n.3 se la vedrà contro il giovane statunitense Frances Tiafoe mentre Thomas Fabbiano è atteso dalla testa di serie n.20 del tabellone Grigor Dimitrov nel confronto programmato nella Melbourne Arena. L’altoatesino sta vivendo un ottimo momento di forma e sul cemento australiano il suo gioco sembra essere particolarmente adatto. Pertanto il confronto con lo statunitense è aperto a ogni risultato, con il nostro portacolori che vuol centrare per la quinta volta in carriera gli ottavi di finale del Major australiano. Per quanto concerne invece il tennista pugliese, affrontare Dimitrov ha tutti i crismi dell’impresa. Sulla carta, non c’è storia ma Fabbiano contro il lunghissimo Reilly Opelka ha messo in mostra qualità tecniche e morali di primo livello per cui, se il bulgaro dovesse abbassare la guardia, il nostro portacolori sarebbe pronto ad approfittarne.

 

 

 

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: ReflectedLight / Shutterstock

Lascia un commento

scroll to top