Nuoto, Mondiali vasca corta 2018. Simona Quadarella: “Questo risultato vuol dire che sto bene e che posso sempre migliorare”


È Simona Quadarella a rimpinguare il medagliere azzurro per quanto riguarda i Mondiali di nuoto in vasca corta in corso di svolgimento ad Hangzhou (Cina). La mezzofondista tricolore porta uno splendido argento nei suoi 800 stile libero, alle spalle della sola irraggiungibile padrona di casa Wang Jianjiahe. Non può che essere entusiasta l’azzurra, che ha parlato ai microfoni della FIN nel post gara: “Non ci credo ancora, perché ero venuta in Cina per prendere la medaglia ma sapevo che era difficile. Dedico quest’argento al mio allenatore e alla mia migliore amica Elisa che dall’Italia ha fatto il tifo per me. Questo risultato vuol dire che sto bene e che posso sempre migliorare. La cinese l’ho vista solo negli ultimi 150 metri ma non ne avevo più per andarla a prendere. E’ la medaglia che più mi aspettavo e sono veramente felice. Ho ancora ampi margini di miglioramento, come sto dimostrando soprattutto a me stessa. Ieri notte ho sognato che arrivavo terza e facevo 8’09: sono andata anche più veloce”.

Soddisfazione e poco rammarico per Margherita Panziera, quinta nei 200 dorso. “Ho dato tutto e più di così non ne avevo. Era la mia prima finale mondiale individuale e sono comunque soddisfatta di quanto dato. Agli Assoluti evidentemente ero in una condizione migliore”.

Strepitosa invece la prova di Marco Orsi nei 100 misti: nuovo record italiano in semifinale e obiettivo medaglie per domani. “Record italiano. Molto bene, ma si può ancora limare qualcosina. In finale sarà dura, il russo è fortissimo, ma si può salire sul podio. Già al mattino avevo avuto ottime sensazioni, nonostante un piccolo errore nel cambio tra la rana e lo stile libero”.

Ci può provare anche Simone Sabbioni sui 50 dorso:  “Molto contento perchè sarà la mia prima finale iridata, nonostante qualche sbavatura. La medaglia non è lontana, siamo tutti vicini, ma serve scendere sotto i ventitrè secondi”.

  





gianluca.bruno@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: katacarix / Shutterstock.com

Lascia un commento

scroll to top