Juventus-Inter, Serie A 2018-2019: bianconeri per mettere in ghiaccio il campionato, nerazzurri a caccia dell’impresa per rilanciarsi


Forse uno dei primi veri grandi crocevia per le sorti del campionato: Juventus-Inter aprirà domani sera la 15^ giornata della Serie A con un big match fondamentale tra la prima e la terza della classifica. I bianconeri stanno viaggiando a vele spiegate verso un clamoroso ottavo scudetto consecutivo con l’incredibile ruolino di marcia di 13 vittorie nelle prime 14 giornate che li sta proiettando verso una fuga sempre più corposa e difficile da interrompere. La Vecchia Signora è al comando con 8 punti di vantaggio sul Napoli e 11 sull’Inter, un vantaggio molto ampio che potrebbe diventare davvero incolmabile a breve, permettendo di conseguenza a Massimiliano Allegri di allungare le rotazioni gestendo le forze e le energie mentali in ottica Champions League.

Piemontesi che dovranno però far fronte alla fame di vittoria dell’Inter di Luciano Spalletti, reduce da un controverso pareggio ottenuto in trasferta con la Roma per 2-2 e dalla dolorosa sconfitta subita a Londra contro il Tottenham che ha rimesso in discussione la qualificazione agli ottavi di Champions. Tralasciando il facile successo casalingo per 3-0 con il modesto Frosinone, i nerazzurri vengono da due sconfitte nelle ultime tre partite (a Bergamo e a Londra) condite dal discusso pareggio dell’Olimpico. I meneghini sono comunque ancora in linea con gli obiettivi societari fissati ad inizio stagione, con un passaggio del turno a portata di mano in Europa ed il consolidamento tra le prime quattro in Italia per continuare a giocare in Champions League anche l’anno prossimo.

Il derby d’Italia n.198 (in Serie A) sarà anche la sfida tra le due migliori difese del Campionato (8 gol subiti contro 12 in favore della Juventus) e tra il primo e il terzo attacco della nostra massima serie, con i bianconeri a quota 31 ed i nerazzurri a 27 (alle spalle del Napoli con 28). Particolarmente interessante la sfida diretta tra Cristiano Ronaldo e Mauro Icardi, i due favoriti principali nella lotta per la classifica marcatori, che dovranno però superare due coppie di centrali difensivi molto temibili e solidi. Due coppie di centrali diverse, ma di indiscusso valore anche a livello globale, con Allegri che può contare su Chiellini e Bonucci mentre Spalletti farà affidamento sui sempre affidabili Skriniar e De Vrij. La resa dei conti è ormai arrivata e rappresenterà un test importante soprattutto per l’Inter, desiderosa di confrontarsi con la dominatrice assoluta del campionato per capire se la distanza (sul piano del gioco e della mentalità) da quest’ultima si sta assottigliando o se si sta allargando in maniera inesorabile e preoccupante anche per tutte le altre.





 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Anton Ivanov / Shutterstock.com

Lascia un commento

scroll to top