Show Player

Ginnastica, Grand Prix 2018: show e spettacolo a Padova, l’Italia incanta nel pomeriggio di festa



Il Grand Prix 2018 della Ginnastica ha regalato grandi emozioni ai 3600 spettatori che hanno gremito la Kione Arena di Padova, lo show di fine stagione ha messo in mostra il meglio del nostro movimento che ha salutato il 2018 a suon di esibizioni affascinanti ammaliando tutti gli appassionati. Un mix di artistica, ritmica, aerobica e acrobatica per celebrare tutta la nostra Polvere di Magnesio che in questa annata ci ha regalato grandissime soddisfazioni in ambito internazionale.

Le Farfalle della ritmica, vicecampionesse del mondo nel concorso generale e oggi premiate per la migliore esibizione nel Grand Prix, hanno aperto la manifestazione con il loro proverbiale esercizio sulle note di The Eye of The Tiger e poi sono tornate in pedana per una toccante esibizione al corpo libero, proprio da Galà: oggi non erano previsti punteggi, show puro pensato proprio per il pubblico che ha potuto ammirare la bellezza di questo sport. Alexandra Agiurgiuculese, Milena Baldassarri, Alessia Russo, Talisa Torretti non si sono tirate indietro a livello individuale facendo vedere tutto il loro talento con cui sono riuscite a conquistare le medaglie durante la rassegna iridata e le Olimpiadi Giovanili. Le Farfalle insieme alla tre individualiste hanno regalato la coreografia d’insieme che ha chiuso l’evento.

Loading...
Loading...


Hanno risposto presente anche le Fate della ginnastica artistica, le nostre grandi promesse che sognano in grande verso le Olimpiadi di Tokyo 2020: Giorgia Villa ha eseguito anche il raccolto avvitato alla trave e si è ben destreggiata sugli staggi con un paio di novità, le gemelle Asia e Alice D’Amato sono state incantevoli sulle parallele proprio come Alessia Federici ed Elisa Iorio che si è cimentata anche sui 10 cm. Le Campionesse d’Europa juniores sono pronte per il grande salto di categoria e per regalarci grandi soddisfazioni. Le cinque azzurrine hanno poi offerto anche una bella coreografia al corpo libero, tutte insieme in pedana come non succede mai in gara. Spazio anche a Sara Ricciardi alla trave e a Lara Mori che si è inventata una vera e propria coreografia con musica sull’attrezzo simbolo dell’artistica femminile. Sugli spalti era presente anche Vanessa Ferrari che potrebbe tornare in gara in Coppa del Mondo a febbraio in quel di Melbourne per inseguire il sogno a cinque cerchi.

Scroscio di applausi per Marco Lodadio, reduce dal bronzo agli anelli conquistato ai Mondiali. Il laziale ha incantato al castello e si lancia verso un grande futuro. Andrea Russo, Marco Sarrugerio, Nicolò Mozzato e Ludovico Edalli si sono cimentati tra sbarra e anelli completando il buon parterre dell’artistica maschile. Spettacolo puro con Michela Castoldi e Davide Donati, Campioni del Mondo di aerobica che non smettono mai di stupire e di toccare le corde dell’animo proprio come Anna Bullo; non è mancato un tocco di acrobatica con Michael Grossi e Rebecca Sirca che erano già stati protagonisti a Italia’s Got Talent. Ciliegina sulla torta la presenza della belga Nina Derwael, Campionessa del Mondo alle parallele asimmetriche.

 





Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Federginnastica

Loading...

Lascia un commento

scroll to top