“Corso per Telecronisti Sportivi” di OA Sport. Come diventare un giornalista televisivo. Previsti sbocchi di carriera


Dopo la fortunata prima edizione dello scorso mese di maggio, dedicata agli aspiranti cronisti sportivi sul web, OA Sport propone il “Corso per Telecronisti Sportivi”, dedicato a coloro che nutrono una fervida passione per il racconto sportivo e desiderano tramutarla in un lavoro.

Quante volte, nel corso della tua vita, hai ascoltato la telecronaca di un evento sportivo ed hai pensato “mi piacerebbe provare“?  Il “Corso per Telecronisti Sportivi” di OA Sport fornirà le basi necessarie per intraprendere la professione del giornalista televisivo o radiofonico, laddove il cronista diventa un vero e proprio cantore dello sport. Grazie alla comprovata esperienza dei docenti presenti, i corsisti avranno modo di carpire i segreti di un mestiere intrigante e coinvolgente, nonché di mettersi direttamente alla prova con dei laboratori pratici. Il Corso si prefigge di fornire delle solide e durature fondamenta per poter iniziare la professione del telecronista sportivo, offrendo anche degli sbocchi professionali.

DOVE E QUANDO? 

Il Corso per Telecronisti Sportivi di OA Sport si svolgerà nelle giornate del 30-31 gennaio 2019. Si comincerà mercoledì 30 gennaio alle ore 10.00 presso il Teatro Comunale di Dozza (BO). Giovedì 31 gennaio le lezioni ed i laboratori si terranno presso il Park Hotel di Castel San Pietro Terme (BO) e termineranno alle ore 18.00.
OA Sport fornirà un servizio gratuito di navette dall’hotel convenzionato al Teatro di Dozza.

PROGRAMMA DELLE LEZIONI E LABORATORI

Mercoledì 30 gennaio

  • 10.15: Radiocronaca e Telecronaca: analogie, differenze e similitudini. Come preparare una telecronaca e reperire le informazioni necessarie.
  • 11.15: La dizione, la respirazione e il corretto utilizzo della voce nel racconto. Come ci si prepara fisicamente ad una telecronaca.
  • 12.15: LABORATORIO – Pratica di fonetica e dizione.
  • 13.30: Pausa pranzo.
  • 14.30: L’intervista televisiva e radiofonica: come risultare interessanti e mai banali. L’approccio ai protagonisti di un evento sportivo: il pre ed il post-gara.
  • 15.30: LABORATORIO – Realizzazione di un’intervista televisiva.
  • 16.30: Telecronaca calcistica. Preparazione, ritmo, schemi tattici e passione. I segreti del mestiere.
  • 17.30: Il talk show. Come ci si pone davanti ad una telecamera, come si gestiscono gli ospiti. I segreti per intrigare il telespettatore.
  • 18.30: LABORATORIO – Simulazione pratica di un talk show televisivo.
  • 20.30: cena.

Mercoledì 31 gennaio

  • 9.00: Il ruolo del commentatore tecnico: modus operandi e rapporto con il telecronista. Più di una semplice spalla.
  • 10.15: Deontologia ed etica giornalistica: i “comandamenti”. Come esercitare la professione: la serietà prima di tutto.
  • 11.00: LABORATORIO: Ascolto di telecronache in studio.
  • 12.15: Storia delle telecronache: gli stili, il ritmo, la cadenza. Come è cambiato il modo di raccontare.
  • 13.00: Pausa pranzo.
  • 14.00: La vita di redazione: l’esperienza quotidiana di Eleven Sports
  • 14.30: La trasmissione televisiva. Come si costruisce una trasmissione sportiva, dal live in tempo reale al commento.
  • 15.30: LABORATORIO: Simulazione pratica di una telecronaca.
  • 18.00: fine del corso.

I DOCENTI 

  • Massimiliano Ambesi (telecronista e commentatore tecnico Eurosport)
  • Gianmario Bonzi (telecronista Eurosport)
  • Cristina Chiuso (ex campionessa italiana di nuoto e commentatrice tecnica di Eurosport)
  • Giammarco Menga (giornalista Mediaset)
  • Roberto Montefusco (attore, doppiatore, docente di fonetica e voce degli spot William Hill)
  • Fernando Siani (giornalista Sportitalia)
  • Federico Militello (Direttore OA Sport)
  • Enrico Spada (Editore OA Sport)

BENEFICI

I corsisti, attraverso il contatto diretto ed i consigli di rinomati professionisti del settore, avranno la possibilità di acquisire nozioni basilari per intraprendere l’attività di telecronista sportivo. Il corso va inteso come un punto di partenza per vagliare le proprie attitudini in vista di una futura carriera professionale come telecronista televisivo o radiofonico.

SVILUPPI SUCCESSIVI

I migliori due corsisti svolgeranno un periodo di prova presso il network nazionale Eleven Sports (www.elevensports.it), che detiene, tra gli altri, i diritti per la Uefa Nations League e la Serie C di calcio, la Superlega di volley, la A1 di pallanuoto e la Coppa del Mondo di scherma. Il periodo di prova, che consisterà nel realizzare dei servizi per il TG e delle telecronache, sarà rivolto ad un inserimento continuativo.

I migliori corsisti avranno inoltre l’opportunità di collaborare attivamente come telecronisti con IRC Sport TV, la web-tv partner di OA Sport che nel 2019 trasmetterà decine di eventi internazionali.

QUANTO COSTA? 

“Corso per Telecronisti Sportivi” di OA Sport”: € 350.

COSA E’ COMPRESO NEL PREZZO? 

La quota d’iscrizione comprende:

  • Partecipazione a tutte le lezioni ed ai laboratori previsti nei due giorni del corso.
  • Pranzo di mercoledì 30 gennaio.
  • Cena di mercoledì 30 gennaio.
  • Pranzo di giovedì 31 gennaio.

NB – Per coloro che fossero interessati, è possibile prenotare l’alloggio a prezzi agevolati nell’hotel convenzionato con OA Sport.

COME ISCRIVERSI? 

Invia una mail ai seguenti indirizzi: redazione@oasport.it / federico.militello@oasport.it
Ti forniremo tutte le indicazioni necessarie.

ENTRO QUANDO ISCRIVERSI?

Le iscrizioni sono aperte fino al 28 dicembre 2018.

ALCUNE RECENSIONI DI CHI HA PARTECIPATO AL CORSO PER CRONISTI SPORTIVI SUL WEB DI OA SPORT

S. D.: “Il corso è stato un’esperienza molto positiva, mi sono fatto un’idea di quello che significa essere un cronista. E’ stata un’iniziativa altamente informativa che consiglierei a tutti, due giornate davvero intense“.

M. B.: “Vi scrivo alcune righe per ringraziarvi e complimentarmi per l’organizzazione del corso. ​L’ho trovato molto interessante e gli ospiti che sono intervenuti per raccontarci le loro esperienze non ci hanno mai annoiato. E’ il primo corso a cui partecipo che affronta a 360° il mondo del giornalismo e sono molto soddisfatto perché mi ha dato le giuste basi per proseguire e migliorare in questo mestiere. Nei due giorni di corso, stando a stretto contatto con noi, voi di OA Sport avete reso il tutto un po’ meno formale creando un buon clima di compagnia, e non è da tutti, oltre a dare buoni consigli. Ricorderò sempre con piacere questa esperienza e da adesso vi leggerò con più costanza“.

G. P.: “Il giudizio del corso è stato positivissimo. Sono stato felice di stare con voi ed è stato un corso assolutamente meraviglioso che ha dato l’opportunità a noi tutti di poter interagire con professionisti del settore con l’auspicio che, il tutto, sia il punto di partenza per una strada importante“.

F. G.: “Corso molto interessante e utilissimo per dare una prima ma più che soddisfacente infarinatura sul mestiere con un occhio di riguardo, in questa occasione, per il ramo del web. La parte più stimolante e intrigante, almeno personalmente, è stata quella costituita dagli incontri con gli ospiti e i professionisti del settore, tutti disponibilissimi a soddisfare richieste e curiosità dei corsisti sui temi più disparati. I laboratori, utili e diversi, sono stati funzionali a comprendere sulla propria pelle le difficoltà e le situazioni che un giornalista sportivo può trovarsi ad affrontare nel corso della propria carriera. Esperienza, per rapporto qualità/prezzo ed organizzazione, consigliatissima per neofiti e non“.

R. D.: “Il corso ha superato di gran lunga le mie attese. Non solo siete stati in grado di invogliarci a continuare a rimanere appassionati alla professione del giornalista sportivo, ma ci avete permesso di capire cosa serve per diventarlo. Oltre alla parte teorica ho apprezzato molto il momento pratico rappresentato dalla stesura degli articoli e le cronache live degli eventi, così da poter individuare gli aspetti su cui lavorare“.

F. F.: “Il corso per Cronisti Sportivi di OA Sport è stato per me un primo passo, l’avvicinamento a una parte dell’ambiente sportivo di cui non conoscevo le dinamiche. E’ stato un privilegio iniziare dalle testimonianze dei migliori sul campo, giornalisti e persone di grande ispirazione, ognuna delle quali ha lasciato una traccia importante oltre che consigli utilissimi per il proseguimento della mia formazione. Il corso mi ha permesso di conoscere storie appassionanti, persone energiche e al tempo stesso è stato utile per capire il ruolo a cui potrei ambire, aiutandomi a fare chiarezza sui miei obiettivi lavorativi“.

Erik Nicolaysen (attuale redattore di OA Sport): “Il corso per cronisti sportivi di OA Sport è stato molto stimolante ed utilissimo per capire alcune dinamiche del mondo del giornalismo grazie all’intervento di ospiti con grande esperienza che sono riusciti a trasmettere al meglio la loro passione, svelando dei retroscena ed alcuni “trucchi del mestiere” che hanno permesso loro di eccellere nel proprio campo. Ho avuto anche la possibilità di ascoltare le storie e le esperienze degli altri corsisti, rimanendo piacevolmente sorpreso ed arricchito dal confronto diretto con dei ragazzi che vogliono intraprendere la mia stessa strada. Oltre alle lezioni impartite dagli ospiti e dai docenti, abbiamo avuto la possibilità di testare le nostre abilità e conoscenze durante i laboratori organizzati da OA per simulare il lavoro che una redazione svolge normalmente“.

Federico Rossini (attuale redattore di OA Sport): “Del corso di giornalismo dello scorso maggio a Modena ricordo con piacere gli interventi di Cristina Chiuso, che ha fatto capire le dinamiche del rapporto umano tra atleti e giornalisti, nonché quello di Furio Zara, molto utile relativamente al discorso sull’iter e soprattutto su quello della distinzione delle news, che è sempre importante coi tempi che corrono. Il corso è stato, nel complesso, utile per poter comprendere meglio, da alcuni diretti interessati, determinati meccanismi legati al giornalismo nelle sue infinite sfere”.

Lascia un commento

scroll to top