Show Player

Pattinaggio artistico, Grand Prix 2018: Yuzuru Hanyu leader indiscusso. Uno, Chen e Kolyada in pole per le Finali



La ventiquattresima edizione del circuito ISU Grand Prix 2018-2019 di pattinaggio artistico, ormai alle porte, sarà molto interessante per trarre un piccolo primo importante bilancio sul settore maschile, categoria che, senza dubbio, nella scorsa stagione è stata quella con più margini di errore di esecuzione, a causa dei tentativi di realizzazione dei salti quadrupli, diventati fondamentali (e con le nuove modifiche al regolamento ancor di più) per agguantare una posizione di lusso.

Chi non ha bisogno di presentazioni o di pronostici è certamente il Pluricampione Olimpico Yuzuru Hanyu, ovvero il miglior pattinatore di sempre. Il nuovo obiettivo dell’alieno è ormai chiaro: riuscire ad atterrare in gara il quadruplo axel; I tempi tuttavia ancora non sono maturi e, con molta probabilità, non vedremo nulla nelle tappe del Grand Prix; basta comunque visionare l’elemento eseguito triplo all’Autumn Classic International, prima uscita ufficiale in stagione, per notare la spaventosa altezza, parabola e velocità di realizzazione, segni di un intenso lavoro su un salto fino a qualche anno fa letteralmente impensabile da eseguire.

Loading...
Loading...

Dopo Yuzuru molti atleti possono contendersi un posto in prima fila per le finali di Vancouver. A cominciare dal Vice Campione Olimpico Shoma Uno, reduce da un Lombardia Trophy in cui ha conquistato la prima posizione raggiungendo quota 276.20 realizzando difficili elementi già con una certa scioltezza; occhio anche al terzo pattinatore nipponico Kazuki Tomono, non entusiasmante alla tappa italiana dell’ISU Challenger Series ma capace di realizzare degli ottimi programmi, come ampiamente dimostrato in occasione all’ultima edizione dei Campionati Mondiali in cui si è piazzato in quinta posizione. Rimanendo in Asia i riflettori saranno ovviamente puntati anche sul cinese Jin Boyang, quarto classificato alle scorse Olimpiadi di PyeongChang 2018.

Altri pattinatori da tenere sotto stretta osservazione sono certamente i russi Mikhail Kolyada, medaglia di bronzo mondiale, Sergei Voronov (quarto alle scorse Finali del circuito a Nagoya) e Dmitri Aliev. Per ciò che concerne il territorio americano sarà il Campione del Mondo in carica Nathan Chen a cercare di insidiare le prime posizioni, seguito dal talento Vincent Zhou e da Jason Brown.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: ISU Figure Skating

Loading...

Lascia un commento

scroll to top