Ciclismo, Campionati Italiani a cronometro 2018: Gianni Moscon vince per 2” su Ganna. Elena Cecchini fa festa, Longo Borghini sbaglia strada



Gianni Moscon si conferma Campione d’Italia a cronometro grazie a una rimonta imperiale nella seconda parte della prova che si è disputata a Cavour (provincia di Torino) su un percorso di 41 chilometri senza particolari difficoltà altimetriche. Il 24enne trentino, che domenica era stato assoluto protagonista ai Mondiali di Innsbruck concludendo la prova in linea al quinto posto, è riuscito a difendere la maglia tricolore per appena due secondi: tale infatti è il vantaggio che l’uomo del Team Sky è riuscito ad avere nei confronti di Filippo Ganna a cui ha recuperato ben 12 secondi nella seconda parte del tracciato. Terzo posto per il padrone di casa Fabio Felline (Trek Segafredo) che ha chiuso con un ritardo di 57 secondi dal trionfatore e che ha avuto la meglio su Alessandro De Marchi (BMC).

Filippo Ganna (UAE Emirates), già Campione del Mondo nell’inseguimento su pista, era riuscito a transitare davanti nei primi due intermedi ma poi si è dovuto inchinare al cospetto del rush finale del trionfatore, capace di imporsi col tempo di 48’22” per difendere il titolo. Al femminile, invece, è successo di tutto. Elena Cecchini ha vinto con 11 secondi di vantaggio su Vittoria Bussi e 15 su Rossella Ratto ma la corsa (20,5 chilometri sempre a Cavour) è stata caratterizzata dall’episodio che ha frenato Elisa Longo Borghini. La campionessa uscente, infatti, aveva fatto segnare il miglior intertempo ma nel finale ha sbagliato strada a causa di un’errata segnalazione a 200 metri dal traguardo come era già successo a Elisa Balsamo.

Loading...
Loading...

 





Foto: Valerio Origo

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Loading...

Lascia un commento

scroll to top