Volley, Mondiali 2018: il Brasile vola in Finale, i Campioni Olimpici stritolano la Serbia! Verdeoro imbattibili

Il Brasile è la prima finalista dei Mondiali 2018 di volley maschile dopo aver sconfitto la Serbia con un netto 3-0 (25-22; 25-21; 25-22). Al Pala Alpitour di Torino, i Campioni Olimpici hanno dettato legge soprattutto in attacco e a muro, domando le velleità dei coriacei slavi e riuscendo così ad accedere all’atto conclusivo della rassegna iridata per la sesta volta nella loro storia: dopo quello perso nel 1982 contro l’Unione Sovietica, i verdeoro erano riusciti a vincere quelli del 2002, 2006 e 2010 prima di crollare al cospetto della Polonia quattro anni fa.

La Seleçao conferma tutta la sua grande tradizione e per la quinta volta consecutiva avrà la possibilità di lottare per il titolo, per la seconda volta nel nostro Paese dopo essersi imposta nel 2010 contro Cuba. Ora gli uomini di Renan Dal Zotto attendono soltanto l’avversaria da affrontare domani: lo scopriranno nella seconda serata odierna, al termine della semifinale tra Polonia e USA (americani favoriti nei confronti dei Campioni del Mondo). I ragazzi di Nikola Grbic, invece, sono stati bravi a giungere fino a questo punto eliminando l’Italia e “biscottando” in due occasioni con la Polonia, hanno provato a tenere testa agli avversari ma è mancata quella giusta aggressività per fare la differenza nei momenti caldi: dovranno accontentarsi di giocare per il bronzo.

Il Brasile è andato oltre le più rosee aspettative, si era presentato ai Mondiali con diversi infortuni alle spalle (su tutti quello di Lucarelli) ma con grande classe è riuscito a emergere ugualmente e a rimanere in corsa per il bersaglio grosso. Regia magistrale di Bruninho che ha azionato il solito martello Douglas Souza (11 punti) e l’opposto Wallace (9), ottima gestione dei centrali Lucas (10 punti, 7 su 7 in attacco) e Mauricio (9, 3 muri). Alla Serbia non sono bastati gli annunciati Aleksandar Atanasijevic (16) e Uros Kovacevic (14).

 





Foto: Valerio Origo

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Mondiali 2018 volley

ultimo aggiornamento: 29-09-2018


Subscribe
Notificami
1 Comment
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Nany74
Nany74
2 anni fa

Cinque finali consecutive…e meno male che in questo mondiale sembravano decisamente sottotono. Fatevi una domanda azzurri….e anche due forse! Quando vedo che nel Brasile entra William a palleggiare e subito dopo scatta un primo tempo con una palla che proprio da primo tempo non è, significa che c’è fiducia cieca in chi smista il gioco, c’è affiatamento e tutti ci credono al 100%. Avrei voluto vedere la stessa situazione con Giannelli in panca e Michelino a palleggiare. Siamo troppo attaccati agli alibi per pensare a quello che va fatto in campo. Concordo con chi dice che questo non è il nostro vero potenziale, ma sono altrettanto d’accordo con chi auspica una bella stritolata di palle per tutti quanti…..perdonate il francesismo! In campo sembriamo tante indossatrici, altro che animali assetati di punti! Certo, qualche “primate” brasiliano ha dalla sua l’estetica che richiama il neolitico, ma diamine……un minimo di orgoglio personale!!!! 🙂

VIDEO Magia di Cristiano Ronaldo, finte ubriacanti e cross per il gol di Mandzukic: Juventus-Napoli 1-1

Triathlon, Campionati Italiani Sprint Lignano 2018: Sergiy Polikarpenko conquista il titolo tra gli uomini