Calcio a 5, Serie A 2018-2019: Acqua&Sapone a caccia del bis, Pesaro rivale extralusso, Maritime Augusta matricola outsider



Un campionato in versione ridotta, con due squadre in meno, si appresta ad andare in scena a partire da giovedì 27 settembre. Ma la Serie A 2018-2019 di calcio a 5 promette spettacolo ed emozioni sin dalle prime partite.

All’uscita di scena del Pescara si sono aggiunte di recente le mancate iscrizioni della Luparense, vincitrice dello scudetto 2017 e finalista appena pochi mesi fa, e del Kaos Reggio Emilia, detentore della Coppa Italia, oltre ad Imola e Cisternino. Quattro defezioni non da poco, che hanno privato il torneo di almeno due pezzi forti che la divisione calcio a 5 ha preferito non rimpiazzare.

Loading...
Loading...

Spazio così ad un torneo con 12 squadre, anziché 14, riducendo di 4 giornate la composizione del calendario di un campionato in cui pullulano le novità. Innanzitutto, le matricole: Civitella Colormax Sikkens C5, Meta Catania Bricocity e Real Arzignano sembrano dotate di mezzi tecnici a sufficienza per strappare la salvezza, mentre il Maritime Augusta si è rinforzato oltremodo durante il calciomercato e punta senza mezzi termini all’alta classifica.

La favorita resta l’Acqua&Sapone Unigross, che giocherà con lo scudetto cucito sul petto dopo il trionfo ai danni della Luparense. Ma l’Italservice Pesaro non resterà a guardare dopo aver allestito una rosa da sballo per puntare in alto. Lollo Caffè Napoli, Real Rieti e Came Dosson sembrano un gradino indietro, mentre Feldi Eboli, Lynx Latina e Lazio si giocheranno la salvezza insieme alle matricole.

All’Acqua&Sapone di Tino Perez, dunque, spetta ancora il ruolo di squadra da battere, soprattutto dopo la conferma degli oriundi Murilo, Lima, De Oliveira, Bertoni e Calderolli, a cui si sono aggiunti Avellino dal Kaos Reggio Emilia e il totem azzurro Ercolessi dal Pescara. Un vero e proprio squadrone, che punta a far bene anche nella UEFA Futsal Cup per riportare l’Italia in alto nella principale competizione europea per club.

La principale avversaria potrebbe essere Pesaro, che ha effettuato un mercato faraonico, acquistando Honorio, Taborda e Miarelli, svincolati dalla Luparense, oltre a Caputo, Borruto e Canal dal Pescara, a cui si aggiungono le conferme di Marcelinho e Fortini. Una squadra solida ed esperta, che potrebbe davvero piazzare il colpaccio in un torneo in cui la terza big potrebbe rivelarsi, un po’ a sorpresa, la matricola Maritime Augusta, che si è tolta lo sfizio di riportare in Italia l’oriundo Fortino dallo Sporting, aggregandolo ad un gruppo che ha già messo in mostra di recente tutto il suo talento, con Pedro Guedes e Mancuso in prima linea.

Chimanguinho, Kakà e Tuli sono i pezzi pregiati del mercato del Real Rieti, possibile outsider del campionato, mentre Napoli ha acquistato il portiere Molitierno e i due attaccanti Baron e Cesaroni. E chissà che anche la Came Dosson non possa ripetere il cammino strabiliante dello scorso anno, sebbene la cessione di Rangel abbia ridotto sulla carta il potenziale di un gruppo che ha trattenuto Vieira, aggiungendo il promettente attaccante Fusari, grande speranza del futsal azzurro. Tutti ad inseguire l’Acqua&Sapone, dunque, in un campionato che si preannuncia sin da subito spettacolare.





mauro.deriso@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Facebook Fabricio Calderolli

Loading...

Lascia un commento

scroll to top