Basket, Champions League 2018-2019: nulla da fare per la Red October Cantù, eliminata a un passo dalla regular season

Shaheed Davis Qualification round 2 BCL Basketball Champions League 2018/2019 Cantù - Antwerp Desio, 25/09/2018 Foto Silvia Fassi / Ciamillo-Castoria


La prima società italiana a lasciare le competizioni europee per club è la Red October Cantù che, sconfitta anche al ritorno del secondo turno preliminare contro la Telenet Giants Anversa in trasferta per 100-94, esce di scena ad un passo dalla regular season di Champions League 2018-2019 di basket. I biancoazzurri per poter rimanere in corsa avrebbero dovuto battere la compagine belga con un margine di almeno nove punti.

Gli ospiti mettono la testa avanti nelle prime battute di gioco, tentando sin dall’inizio dell’incontro di rimontare gli otto punti di svantaggio rispetto all’andata, tuttavia i belgi prendono le redini del match già a metà della prima frazione di gara, rifilando un break di 10-0. I canturini cercano di tenere testa fino al termine del primo periodo, concluso sul punteggio di 26-23 per Anversa, e nei successivi dieci minuti, riportandosi in vantaggio tra il secondo e il quinto minuto del secondo quarto. Cantù chiudere all’intervallo alle spalle degli avversari di una sola lunghezza (46-45) e con ancora una piccola speranza per compiere l’impresa.

Tuttavia nel terzo periodo la musica cambia, ma in negativo, per il quintetto del club italiano: Ike Udanoh illude col piazzato che porta momentaneamente in vantaggio Cantù, perché da quel momento inizia una lunga fase di buio pesto. Primo allungo di Anversa, parziale di 17-3 belga a metà del terzo quarto (63-50) che stronca le gambe alla formazione lombarda. Il tentativo di rimonta sembra vano, dato che dopo 30 minuti la situazione vede i padroni di casa con un margine di vantaggio di sette punti (73-66).

Reagisce la Red October in avvio dell’ultimo quarto, accorciando le distanze fino al -2 a quattro minuti dal termine (86-84), ma gli ospiti avrebbero bisogno di siglare almeno altri undici punti in più per ottenere la qualificazione alla regular season, un’impresa praticamente impossibile contro un avversario che pare già ostico di suo. Di conseguenza la formazione del coach Evgeny Pashutin getta la spugna, lasciando correre Anversa addirittura in tripla cifra, per il 100-94 finale. Cantù si può “consolare” con le ottime prestazioni realizzative di Tony Mitchell (top scorer) e Gerry Blakes, rispettivamente 25 e 22 punti al referto; dall’altra metà campo Dave Dudzinski ne segna 18.

IL TABELLINO:
Telenet Giants ANVERSA – Red October CANTU’ 100-94 (26-23; 46-45; 73-66)

Anversa: Dudzinski 18; Kalinoski 14; Lee 17; Tate 15; Vanwijn 4; Donkor 2; Bleijenberg; Sanders 11; Schoepen 6; Akyazili; Bako 12; Coppens. All.: Moors

Cantù: Gaines 17; Mitchell 25; Blakes 22; Udanoh 6; Tavernari 3; Calhoun 17; Baparape n.e.; Parrillo; Davis 4; Tassone n.e.; Pappalardo n.e.; Quaglia. All.: Pashutin





CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL BASKET

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

luca.montanari@oasport.it

Foto:

Lascia un commento

scroll to top