Show Player

Vuelta a España 2018: la rinascita dei francesi. Da Nacer Bouhanni a Tony Gallopin



Da anni la Vuelta a España, per i vari scenari (che siano percorso, collocazione nel calendario o startlist), è il grande giro con più incertezza e dunque maggiori sorprese tra i tre. Se al Giro d’Italia e al Tour de France il pronostico spesso e volentieri viene rispettato, l’equilibrio regna sovrano in terra iberica e gli outsiders sono all’ordine del giorno.

Tra ieri ed oggi, in due frazioni completamente differenti, abbiamo assistito alla rinascita di due grandi talenti francesi che, a causa della loro grande incostanza, possono essere accomunati. Nello sprint molto confuso della sesta tappa, lanciato lunghissimo da Matteo Trentin e con una Quick-Step Floors davvero in difficoltà l’ha spuntata in rimonta Nacer Bouhanni (Cofidis). Discorso diverso per quanto riguarda oggi: grande marcatura tra i big della classifica generale e con uno scatto ai meno due dal traguardo Tony Gallopin (AG2R) è riuscito ad anticipare tutti da vero e proprio finisseur.

Loading...
Loading...

Polemiche, in parte, spente da entrambi. Il velocista transalpino davvero non ha un gran rapporto con giornalisti e compagni di gruppo: da quando ha lasciato l’FDJ non ha più ritrovato la gamba giusta (gli ultimi trionfi in un grande giro infatti risalivano al 2014). Lo scalatore classe 1988 ha ormai raggiunto la soglia dei 30 anni: spesso e volentieri gli è stato affidato il ruolo di capitano in chiave classifica generale, deludendo sempre le aspettative. Che si sia creato una nuova carriera da uomo da classiche?

La rinascita per entrambi, almeno in parte, è arrivata: ora c’è bisogno però di confermarsi. 

gianluca.bruno@oasport.it

CLICCA QUI PER TUTTI GLI ARTICOLI SUL CICLISMO





 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Jérémy-Günther-Heinz Jähnick / Antwerpen – Tour de France, étape 3, 6 juillet 2015, départ (039) / Wikimedia Commons, via Wikimedia Commons

Loading...

Lascia un commento

scroll to top