Nuoto sincronizzato, Europei 2018: l’Italia vuole chiudere il cerchio. Flamini/Minisini in cerca di riscatto nel duo misto libero


Ultima giornata di gare degli Europei 2018 di nuoto sincronizzato al Scotstoun Sport Campus di Glasgow (Gran Bretagna) ed Italia che vuol essere ancora una volta protagonista. Dopo aver collezionato 2 argenti e 4 bronzi, la compagine guidata da Patrizia Giallombardo scenderà in acqua nelle finali del libero del duo con Costanza Ferro e Linda Cerruti, nel libero del duo misto con Manila Flamini e Giorgio Minisini ed infine nella routine “free” del solo con la citata Cerruti

A dare il via alle danze in acqua, è il caso di dirlo, saranno dunque le liguri. Bronzo nel programma tecnico, le due ragazze nostrane che si conoscono da una vita punteranno ancora una volta al podio, cercando di esprimere in acqua la loro grande interpretazione artistica e la precisione tecnica. Le azzurre, terze nei preliminari, aspirano a confermare questo risultato e magari fare meglio del già eccellente 91.1667 della prima fase. Un esercizio nuovo: accompagnate dalla colonna sonora “Halloween Horror Scary Sounds and Music” (coreografia di Patrizia Giallombardo e Anastasia Ermakova), le italiane vogliono rappresentare la forza delle donne, quella interiore, nel superare tutti gli ostacoli attraverso il sorriso e la solarità. Un’esibizione coinvolgente che ci si augura sappia essere anche convincente.

Da seguire con attenzione poi l’atto finale del libero del duo misto con Minisini e Flamini in cerca di riscatto dopo l’argento del tecnico. Un risultato che non ha soddisfatto molto il clan azzurro visto che si è avuta l’impressione che alla coppia russa formata da Mayya Gurbanberdieva ed Aleksandr Maltsev si sia concesso qualcosa, chiudendo un po’ gli occhi rispetto ad alcune imprecisioni. Al contrario l’errore commesso dai due azzurri nella loro esibizione è stato evidenziato decisamente nella valutazione finale. E dunque, alle ore 11.10 italiane, Giorgio e Manila ci riprovano, consci che i due russi sono favoriti. Tuttavia, con un nuovo esercizio e supportati dalla colonna sonora “The Duel Drum & Piano” di Balazs Havasi (coreografia di Anastasia Ermakova e Miermont Stephan), i nostri due eroi vorranno mettere in mostra il loro talento, trasmettendo emozioni ed incantando tutti come nel corso delle World Series a Parigi (Francia), Tokyo (Giappone) e Los Angeles (Stati Uniti).

Infine spetterà alla stacanovista Cerruti concludere la rassegna nel libero del solo, avendo concrete possibilità per bissare il bronzo del tecnico e regalare all’Italia l’en plein di medaglie in tutte le gare in vasca. Sulle note di “Angel” dei Massive Attack (coreografia di Gana Maximova) Linda vorrà mettere energia nel proprio esercizio per chiudere in bellezza questa rassegna.

 





 

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: OASport

Lascia un commento

scroll to top