Nuoto di fondo, Europei 2018: vittoria di forza di Kristof Rasovszky sui 5 km, quinto posto per Marcello Guidi

Kristof Rasovszky | credits: pagina FB Kristof Rasovszky


Continua a rivelarsi azzeccata la scelta di Kristof Rasovszky di passare dai 1500 metri al nuoto di fondo: l’ungherese è il nuovo campione d’Europa sui 5 km, dopo aver sempre avuto un controllo totale della gara. Il suo principale rivale odierno, il francese Axel Reymond, è arrivato al secondo posto, mentre ha completato il podio l’altro transalpino Logan Fontaine. Prestazioni degne degli italiani, che pur senza tenere il trio di testa s’ingegnano per provarle tutte: il migliore è Marcello Guidi, al quinto posto.

Fin dai primi minuti è Kristof Rasovszky a cercare la fuga, seguito da Axel Reymond a breve distanza, prima standogli molti metri a sinistra e poi rientrando nella sua scia; Pasquale Sanzullo prova a mettersi dietro al duo ungaro-francese, che però riesce a prendere sette secondi di vantaggio ai 1250 metri. Con Sanzullo ci sono anche Andrea Manzi, i tedeschi Muffels e Straub e il bulgaro Aydarski. Proprio Rob Muffels, già argento mondiale a Kazan nel 2015 sulla distanza, riesce a riportarsi sui due di testa dopo un paio di minuti, portandosi dietro Manzi e l’olandese Smits, nel frattempo riemerso da posizioni di rincalzo. A metà gara arriva il sorpasso di Reymond su Rasovszky, effettuato sfruttando la curva a destra posta immediatamente dopo il riferimento cronometrico. A dar man forte a Reymond c’è Logan Fontaine, mentre Manzi, Marcello Guidi e Sanzullo si trovano insieme tra la quinta e la settima posizione. Reymond prova a scappare via, inseguito prima dal connazionale e poi da Rasovszky, mentre dal gruppo prova a riemergere Manzi per non perdere il treno dei più forti. Mentre l’attacco di Reymond non sorprende Rasovszky, poco prima dell’ultimo chilometro risale anche Marc Antoine Olivier, mentre gli azzurri restano indietro di una decina di secondi. Se il momento di Olivier dura poco, prova a prendersi il suo Guidi, che si impegna per chiudere il buco tra i leader e il gruppo. Lo sforzo, però, è vano: Rasovszky, Reymond e Fontaine vanno via, e nell’imbuto è l’ungherese a prendere il largo in modo decisivo. I due francesi occupano i restanti posti sul podio, mentre Guidi chiude al quinto posto dietro Muffels. Sanzullo termina al nono posto, Manzi al tredicesimo.

PODIO E ITALIANI

1 Kristof Rasovszky (HUN) – 52’38″9
2 Axel Reymond (FRA) – +2″8
3 Logan Fontaine (FRA) – +5″5

5 Marcello Guidi – +17″9
9 Pasquale Sanzullo – +31″1
13 Andrea Manzi – +36″8





CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL NUOTO

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Pagina Facebook Kristof Rasovszky

Lascia un commento

scroll to top