Atletica, Europei 2018: Elena Vallortigara da medaglia. E se arrivasse il record italiano….


Elena Vallortigara sarà la donna in più per l’Italia agli Europei 2018 di atletica leggera, in programma tra un paio di settimane a Berlino. Fino a pochi mesi fa nessuno si aspettava che questa ragazza veneta potesse rappresentare una carta da medaglia per il Bel Paese durante la rassegna continentale, sembrava essere uscita dai radar dopo un’ottima carriera giovanile culminata con il terzo posto ai Mondiali juniores e youth tra 2007 e 2010 prima di una serie di infortuni che sembravano averla fermata. Ma dopo sette stagioni, all’alba delle 27 primavere (spegnerà le candeline il prossimo 21 settembre), la saltatrice in alto è tornata alla ribalta e sta incantando in una stagione per il momento positiva per il nostro movimento considerando anche i risultati di Filippo Tortu e delle varie staffette.

L’allieva di Stefano Giardi è esplosa negli ultimi mesi, a Siena ha davvero cambiato vita ed è stato un continuo crescendo: 1.94 e 1.95 tra aprile e maggio, poi 1.96 a giugno e lo show di Londra nell’ultimo weekend. In Diamond League ha incantato tutti volando prima a due metri tondi tondi e poi abbattendo nettamente la fatidica barriera superando 2.02 al terzo tentativo. La seconda italiana di tutti i tempi, a un solo centimetro dal record nazionale di Antonietta Di Martino (ma davanti a sua maestà Sara Simeoni e ad Alessia Trost, le altre azzurre capace di volare oltre i due metri), ora non vuole smettere di stupire: la sua è la seconda prestazione mondiale stagionale, alle spalle della solita Mariya Kuchina-Lasitskene, che ha piazzato due eccezionali 2.04 e che partirà con tutti i favori del pronostico agli Europei.

La russa vuole confezionare la doppietta dopo il titolo mondiale ma la nostra Vallortigara è lì, pronta a stupire e a incantare, motivata a lottare per una medaglia (magari con la belga Thiam e con la bulgara Demireva) che avrebbe dell’incredibile visti gli ultimi sette anni complicatissimi per questa atleta che ha dovuto superare un’infinità di infortuni e che ora è tornata ad azzannare con grande caparbietà e con grande cuore, credendo sempre nelle sue potenzialità.

 





Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Lascia un commento

scroll to top