Pattinaggio artistico, dietrofront della Cina: annullate le tappe del Grand Prix per la prossima stagione

pattinaggio-artistico-yu-zhang-02-foto-Colombo.jpg

La Federazione cinese (CSA) nella giornata di mercoledì ha ufficialmente annunciato l’annullamento delle tappe del circuito Grand Prix di pattinaggio artistico previste per la prossima stagione 2018-2019.

Secondo alcune indiscrezioni raccolte dal magazine International Figure Skakting attraverso la testata cinese Xinuanet.it, le ragioni di questa scelta sono due, entrambe strettamente legate all’organizzazione dei XXIV Giochi Olimpici Invernali in programma a Pechino nel 2022: In primo luogo, la federazione starebbe cercando di spingere i propri atleti al di fuori del proprio Paese, in modo da fargli acquisire quanto più possibile tecnica ed esperienza al fine di arrivare competitivi per l’appuntamento olimpico casalingo; la seconda motivazione è invece legata alle condizioni degli impianti che dovranno ospitare la rassegna a Cinque Cerchi, i quali in una prima ricognizione sembra non abbiano soddisfatto i requisiti richiesti dall’ISU.

Per queste ragioni la tappa del circuito junior, inizialmente programmata ad Harbin dal 19 al 21 settembre, verrà spostata a Vancouver (città che ospiterà anche le Finali nel mese di Dicembre) dal 12 al 15 dello stesso mese; quella della massima categoria si disputerà in un’altra nazione nelle date previste dal programma (6-9 Novembre). Secondo alcune fonti, il paese in pole position per accogliere la tappa sarebbe la Corea Del Sud.

 

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Pier Colombo

One Reply to “Pattinaggio artistico, dietrofront della Cina: annullate le tappe del Grand Prix per la prossima stagione”

  1. 4A_is_insane ha detto:

    Corea del Sud? Grande ritorno in Germania? O sorpresa Italia?

Lascia un commento

scroll to top