Milano-Sanremo 2018, debutta il Var nel ciclismo: come funziona la moviola in campo e cosa può sanzionare?


La Milano-Sanremo 2018 aprirà la strada all’utilizzo della tecnologia del mondo del ciclismo. La Classicissima, infatti, terrà a battesimo il Var cioè la moviola “in strada”. Anche l’universo dei pedali si uniforma a calcio, rugby, tennis, volley, basket e tutti questi sport che utilizzano la moviola. Ma scopriamo nel dettaglio come funziona la video assistenza che verrà impiegata in diverse corse del calendario internazionale.

 

COME FUNZIONA IL VAR?

Un giudice si posizionerà davanti al televisore all’interno di un pullmino parcheggiato presso la zona d’arrivo (in questo caso sarà vicino alla regia Rai che produce l’evento). Questo addetto potrà seguire la corsa osservando contemporaneamente tutte le immagini girate dai vari operatori (elicottero, motociclette, telecamere fisse), da qualsiasi angolatura: seguirà la corsa a 360°.

All’interno del pullmino del giudice tv sono installati una decina di monitor e il segnale arriverà direttamente dai vari operatori di ripresa, proprio come accade in regia. L’addetto al Var sarà in contatto con la Giuria sia via radio sia con un canale riservato ai commissari.

 

QUALI CASI VERRANNO PRESI IN CONSIDERAZIONE?

Il Var terrà sotto controllo tutti gli uomini in corsa, naturalmente con le immagini a disposizione. Tutte le scorrettezze, infrazioni, comportamenti sospetti potranno essere sanzionati. Pensiamo ad esempio ai famosi traini con le ammiraglie, cambi bici irregolari, spallate in volata, tagli di strada etc. Il Var potrà prendere decisioni immediate, di concerto con il Collegio di Giuria della gara.

 

CHI SONO I GIUDICI TV?

Naturalmente l’addetto al Var cambierà di gara in gara. Per la Milano-Sanremo sarà l’italiano Gianluca Crocetti, giudice internazionale UCI dal 2004. L’assicuratore toscano ha già fatto parte del collegio alle Olimpiadi di Rio 2016, a Mondiali, Giri d’Italia, Tour de France. Sempre lui sarà impegnato in questa funzione durante la Corsa Rosa e il Giro di Lombardia. Gli altri tre selezionati sono un francese, un belga e uno spagnolo.

 

QUALI GARE PREVEDONO L’USO DEL VAR?

Il Var verrà impiegato durante le tre grandi corse a tappe (Giro d’Italia, Tour de France, Vuelta di Spagna), le cinque Classiche Monumento (Sanremo, Fiandre, Roubaix, Liegi, Lombardia) e il Mondiale di Innsbruck.

 





Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Lascia un commento

scroll to top