Show Player

Vuelta a Murcia 2018: grande sfida tra Alejandro Valverde e Philippe Gilbert. L’Italia punta tutto su Matteo Trentin



Domani prenderà il via la 38ma edizione della Vuelta a Murcia, classica spagnola che negli ultimi anni ha ottenuto sempre maggiore importanza e anche in questa stagione molti campioni l’hanno scelta per testare la condizione in vista dei grandi appuntamenti. Andiamo quindi ad analizzare il percorso, i favoriti e le sperane azzurre per questa gara.

IL PERCORSO

I primi 60 km di corsa sono tutti in falsopiano, poi i corridori troveranno l’Alto de Cieza, salita di 8 km al 3,7% medio. Seguirà un altro tratto di falsopiano prima della salita più lunga di giornata, l’Alto la Zarzadilla, 14.2 km al 3.2% medio. La strada poi sarà tutta a favore sino all’imbocco dell’ultima e decisiva salita di giornata: Alto Collado Bermejo. Si tratta di un’ascesa di 7.2 km con una pendenza media del 7.1%. Lo scollinamento è posto a 50 km dal traguardo, di cui la prima parte sarà una discesa tecnica e poi un falsopiano fino all’arrivo di Murcia.

Loading...
Loading...

I FAVORITI

I due favoriti assoluti sulla carata sono Alejandro Valverde (Movistar) e Philippe Gilbert (Quick-Step Floors), vincitori rispettivamente nel 2017 e 2016. Il fuoriclasse spagnolo cercherà di conquistare per la settima volta la corsa di casa, in cui è stato sempre grande protagonista davanti al proprio pubblico. Inoltre Valverde si trova già in un ottimo stato di forma, come ha dimostrato alla Volta a la Comunitat Valenciana. Dall’altre parte Gilbert farà invece il suo esordio stagionale proprio domani, ma la sua estrema classe potrebbe regalagli subito un successo. Attenzione poi alla coppia dell’Astana formata da Jakob Fuglsang e Luis Leon Sanchez, anche loro grandi protagonisti della Volta Valenciana.

L’Italia punterà tutto su Matteo Trentin, che cerca il primo acuto con la nuova maglia della Mitchelton-Scott.  L’atleta di Borgo Valsugana avrà l’occasione giusta per dimostrare subito di poter gestire al meglio il nuovo ruolo da capitano e le sue caratteristiche si adattano perfettamente al finale. Infine tra gli outsider citiamo anche Patrick Konrad (Bora – Hansgrohe), terzo lo scorso anno, Simon Špilak (Katusha – Alpecin) e il campione nazionale spagnolo Jesús Herrada (Cofidis).

CLICCA QUI PER TUTTI GLI ARTICOLI SUL CICLISMO

 





 

alessandro.farina@oasport.it

Twitter: @Alefarina18

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Twitter

Loading...

Lascia un commento

scroll to top