Salto con gli sci, Olimpiadi Invernali PyeonhChang 2018: Robert Johansson il migliore nella qualificazione, Federico Cecon unico azzurro escluso dalla finale

robert-johansson-norvegia-salto-con-gli-sci-foto-sua-facebook-e1518788739411.jpg


Si è disputata oggi la qualificazione nel trampolino HS140, in previsione della gara di domani che assegnerà il titolo olimpico del salto con gli sci, nella prova del trampolino lungo delle Olimpiadi Invernali di PyeongChang 2018. Alla finale hanno avuto accesso i migliori cinquanta atleti dei cinquantasette che hanno preso parte alla prova: domani si comincerà alle 13.30 con i consueti due salti, con solamente i primi trenta che avranno accesso al secondo salto.

Il migliore è stato il norvegese Robert Johansson: 131.9 il punteggio totalizzato dallo scandinavo, che un po’ a sorpresa si è piazzato davanti ai più accreditati rivali. Secondo un suo connazionale, Johann Andre Forfang, con 128.7, mentre terzo è il giapponese Ryoyu Kobayashi con il punteggio di 127.6. Subito fuori dal podio virtuale il vincitore della gara del trampolino corto, il tedesco Andreas Wellinger, che precede, nell’ordine, Michael Hayboeck, Daniel Andre Tande, Kamil Stoch, Maciej Kot, Markus Eisenichler, Simon Ammann e Stefan Kraft, mentre Richard Freitag, uno dei protagonisti annunciati, è tredicesimo.

Giungono discrete notizie per quanto riguarda la formazione italiana. Alla finale si sono qualificati Alex Insam (32mo con 93.1), Davide Bresadola (42mo con 80.0) e Sebastian Colloredo (50mo con 68.1). Fuori dai giochi invece Federico Cecon: per lui il punteggio complessivo di 50.3 non vale l’accesso alla finale. L’obiettivo degli azzurri, domani, sarà cercare l’accesso nei trenta, ma visti i risultati della qualifica sembra essere uno scenario possibile per il solo Alex Insam.

andrea.voria@oasport.it

CLICCA QUI PER IL MINISITO SULLE OLIMPIADI INVERNALI DI PYEONGCHANG 2018





Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Lascia un commento

scroll to top