Seguici su

Pattinaggio Artistico

Pattinaggio artistico, Olimpiadi Invernali PyeongChang 2018: il sipario di chiude con il Gala finale, sul ghiaccio tutte le stelle della rassegna

Pubblicato

il

Terminate le competizioni con il programma libero femminile di venerdì, il pattinaggio di figura non ha ancora detto l’ultima parola ai Giochi Olimpici invernali di PyeongChang 2018. Domenica assisteremo infatti al tradizionale Gala d’esibizione, nel quale potremo rivedere sul ghiaccio tutti i principali protagonisti delle gare a cinque cerchi. Un’occasione da non perdere per gli appassionati, anche perché diversi atleti potrebbero essere alla loro ultima apparizione.

Come fa tradizione, il Gala d’esibizione vedrà protagonisti i primi quattro di ciascuna gara (uomini, donne, coppie d’artistico e danza), oltre a diversi atleti invitati, compresi i padroni di casa sudcoreani, la coppia d’artistico nordcoreana Ryom Tae-Ok / Kim Ju-Sik ed anche alcuni pattinatori italiani. Sul ghiaccio della Gangneung Ice Arena rivedremo infatti i danzatori Anna Cappellini e Luca Lanotte, che riproporranno il mix di musiche di Charlie Chaplin, e la coppia d’artistico composta da Valentina Marchei ed Ondřej Hotárek, che si esibiranno sulle note di Barbie Girl degli Aqua, programma che ha già riscosso grande successo in occasione dell’ultima rassegna continentale.

Grande interesse ci sarà anche per lo spagnolo Javier Fernández López, che presenterà il suo programma sulle note di Danny Boy, visto che l’iberico non ha ancora sciolto le riserve circa la prosecuzione della sua carriera. Sarà certamente un’ultima volta, invece, quella della coppia canadese composta da Meagan Duhamel ed Eric Radford, che hanno già ufficializzato il proprio ritiro dalle competizioni: i rappresentanti della foglia d’acero si esibiranno sulle note di Piano Man di Billy Joel.

Tra gli altri atleti più attesi, i danzatori francesi Gabriella Papadakis e Guillaume Cizeron presenteranno Pray You Catch Me di Beyoncé, mentre la russa Evgenia Medvedeva pattinerà sulle musiche del compositore sovietico Viktor Tsoi. La giornata si concluderà con tutti i medagliati d’oro della rassegna olimpica: i danzatori canadesi Tessa Virtue e Scott Moir saranno i primi, sulle note di Long Time Running, poi vedremo all’opera la russa Alina Zagitova (Afro Blue, di Jazzmeia Horn), la coppia tedesca Aliona Savchenko / Bruno Massot (Up All Night di Oliver Tank) ed infine il giapponese Yuzuru Hanyū sulle note di Notte stellata (The Swan).

giulio.chinappi@oasport.it





Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Valerio Origo

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *