Pagelle Juventus-Tottenham 2-2, Champions League 2018: Higuain trascina i bianconeri, ma sbaglia un rigore! Kane e Erisken imprendibili


Fra Juventus e Tottenham finisce 2-2, nella gara di andata degli ottavi di Champions League 2017-18. Al doppio vantaggio bianconero firmato da Higuain hanno risposto Kane e Erisken. Il Tottenham, però, ha giocato meglio e meritato il pari, imponendo ai bianconeri il pareggio casalingo e segnando due reti a una squadra che non subiva gol da 15 partite.

Di seguito, le pagelle della sfida.

Buffon 5,5: compie un miracolo su Kane, quando si era sul 2-0. Nulla può sulla rete dell’inglese, ma sbaglia a posizionare la barriera in occasione della punizione del pareggio di Erisken.

De Sciglio 6: diligente, controlla le sortite offensive di Lamela e chiude con una grande scivolata sull’inserimento di Dele Alli. Come tutta la Juve, però, soffre il dinamismo degli inglesi.

Benatia 4,5: rischia in un disimpegno e su Kane commette fallo in area, non ravvisato dall’arbitro. Si perde Kane in occasione del 2-1 e viene ammonito: è l’anello debole, questa sera, della retroguardia bianconera.

Chiellini 5,5: molto più solido rispetto a Benatia, anche ricorrendo alle cattive in più di un’occasione. Nell’uno contro uno con Harry Kane, però, soffre oltremodo ed è costretto a commettere il fallo al limite dell’area da cui nasce il 2-1.

Alex Sandro 5,5: da un suo lancio nasce il rigore guadagnato da Bernardeschi, ma sbaglia il fuorigioco in occasione del 2-1. Soffre Aurier, non esattamente un terzino così temibile.

Khedira 5,5: non si vede mai, si concentra soprattutto sulla fase difensiva ma sul 2-0 fa fatica come tutto il resto della squadra a contenere il Tottenham. (dal 68′ Bentancur 5,5: prova a dare qualità anche se di lui, stasera, si ricorda un intervento sconsiderato a centrocampo in cui viene graziato dall’arbitro. Poteva starci il rosso diretto)

Pjanic 5,5: regala un cioccolatino a Higuain, che il Pipita insacca in fondo alla rete. La rete del 2-1 però nasce da una sua leggerezza a centrocampo, inconsueta per lui, e da quel momento sparisce dalla partita, subendo le iniziative degli spurs.

Douglas Costa 5: ha solo il merito di guadagnarsi il calcio di rigore. Il brasiliano, da mezzala, non incide mai. Reduce da un infortunio, non ha la consueta brillantezza e freschezza e non riesce a occupare gli spazi lasciati dal Tottenham quando si lancia alla ricerca del pareggio.

Bernardeschi 6: guadagna il rigore del 2-0 e insieme a Pjanic orchestra la punizione da cui nasce il vantaggio bianconero. Prova a impensierire Lloris con un sinistro a giro, ma il portiere francese è attento. Nonostante questo, è però poco nel vivo del gioco.

Mandzukic 6: solita generosità e abnegazione, anche nel ricoprire il ruolo di terzino e nel restare in campo dopo una brutta botta subita nel secondo tempo. Sfiora il gol di testa. Esce per infortunio. (dal 78′ Sturaro Sv)

Higuain 7: in otto minuti indirizza la partita con una magia al volo e un rigore trasformato di giustezza, poi però fallisce il 3-0 da dentro l’area e un secondo tiro dal dischetto. Il bilancio è comunque molto positivo, anche perché è il farò della manovra dei bianconeri.

Tottenham (4-2-3-1): Loris 5,5; Aurier 4,5, Sanchez 5,5, Vertonghen 6,5, Davis 5,5; Dier 6, Dembele 6,5; Eriksen 7,5, Alli 6,5 (dal 83′ Son Sv), Lamela 6,5 (dal 88′ Lucas Sv); Kane 7,5

andrea.voria@oasport.it





Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: pagina Facebook Gonzalo Higuain

Lascia un commento

scroll to top