Show Player

Coppa Davis 2018, Fabio Fognini SAMURAI! Lotta e supera Taro Daniel al quinto! Giappone-Italia 0-1



Il primo punto è azzurro. L’Italia si porta sull’1-0 nella sfida di Coppa Davis contro il Giappone, in corso di svolgimento a Morioka, grazie alla vittoria in cinque set di Fabio Fognini su Taro Daniel con il punteggio di 6-4 3-6 4-6 6-3 6-2 dopo quasi quattro ore di gioco. Un successo fondamentale per il ligure, che ha rimontato dopo aver perso secondo e terzo set. Sono 112 gli errori non forzati del numero uno d’Italia, davvero troppo falloso, ma comunque bravo a reagire nel momento più delicato dell’incontro.

Un primo set caratterizzato dal numero di palle break, addirittura 13. Il match inizia in salita per Fognini, che gioca un brutto primo game e con un errore di dritto permette a Daniel di strappargli subito il servizio. La reazione del ligure arriva nel quarto gioco, quando a zero riesce a conquistare il controbreak e pareggia sul 2-2. Le palle break, però, si susseguono e nel settimo game sull’ennesimo errore di dritto da parte di Fognini arriva un nuovo vantaggio per il Giappone. Daniel avanti 4-3 commette incredibilmente tre doppi falli e regala il game all’azzurro, che ritrova subito la parità. Il nono gioco è una rarità, perché è l’unico dove il ligure riesce a non concedere palle break all’avversario. Avanti 5-4 il numero d’Italia spinge fin da subito con la risposta e riesce a togliere nuovamente la battuta a Daniel, vincendo il set per 6-4.

Loading...
Loading...

Anche il secondo set parte male per Fognini, che concede subito il break in apertura. Il servizio, però, non è protagonista di questo match e arriva il controbreak del ligure grazie ad un ottimo game in risposta. Per quattro game non ci sono palle break e si resta in parità fino al 3-3. Nel settimo gioco l’azzurro commette troppi errori e regala tre palle break al giapponese, che sfrutta la terza e si porta 4-3. Fabio ha l’occasione per ritrovare subito la parità, ma non la sfrutta e Daniel sale 5-3. Un doppio fallo complica il turno al servizio dell’azzurro e arriva il break del nipponico, che vince il set per 6-3.

A differenza dei due set precedenti questa volta è l’azzurro ad iniziare meglio. Fognini trova due buone accelerazioni di dritto e strappa il servizio nel terzo game. Purtroppo l’azzurro non riesce a sfruttare il vantaggio e regala il controbreak a Daniel. Il numero uno d’Italia, però, torna nuovamente avanti di un break, strappando il servizio nel quinto game e salendo 3-2. L’inerzia del match sembra essere tutta a favore di Fabio ed invece ad un tratto si spegne completamente la luce nel gioco dell’azzurro. Nel settimo gioco tra doppi falli e alcuni errori non forzati Fognini regala il break. Il passaggio a vuoto di Fabio purtroppo prosegue e con due errori di rovescio perde ancora il servizio e di conseguenza il set per 6-3.

In apertura di quarto set i due tennisti tengono il servizio. Nel primo punto del terzo game sia Barazzutti sia Fognini protestano per una decisione arbitrale molto dubbia. Asderaki inamovibile, ma il ligure trae energia positiva da questo torto e riesce a conquistare il break. Fabio, però, ha troppi passaggi a vuoto in questa partita e concede l’immediato controbreak, giocando un pessimo game. Questa volta, però, anche il giapponese regala ed arriva un nuovo break che porta Fabio sul 3-2. L’azzurro comincia a servire bene e nel nono game strappa ancora la battuta a Daniel e porta il match al quinto, chiudendo il set per 6-3.

Nel terzo game con Fognini al servizio, Daniel ha una palla break ma commette un errore pazzesco con una comodissima volèe alta di dritto. Un incredibile regalo che Fabio riceve e porta a casa. Un momento che segna in maniera decisiva il set, perché nel game successivo l’azzurro spinge con il dritto e si procura ben quattro palle break. La quarta è quella decisiva e l’azzurro sale 3-1. Daniel salva tre palle break anche nel sesto gioco, ma alla fine crolla nell’ottavo game, perdendo ancora il servizio. Fognini scende a rete sul match point e non sbaglia. 6-2 in suo favore ed il primo punto è azzurro.

Tra poco in campo Andreas Seppi e Yuichi Sugita. L’altoatesino ha la possibilità di portare sul 2-0 l’Italia ed indirizzare in maniera decisiva l’intera sfida.

 





 

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL TENNIS 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: pagina Twitter Australian Open

Loading...

Lascia un commento

scroll to top