Tour Down Under 2018: tutti gli italiani al via e le loro ambizioni. Il lucano Domenico Pozzovivo punta alla generale


Come per molti altri sport, anche per il ciclismo l’inizio di stagione sarà in Australia: il Santos Tour Down Under anche quest’anno apre ufficialmente il calendario dell’UCI World Tour. Nella breve corsa a tappe nel Paese dei canguri (6 le frazioni in programma) saranno impegnati ben 19 italiani: andiamo a scoprire chi sono e quali ambizioni avranno.

L’unico che pare avere i gradi di capitano con velleità di classifica generale è il lucano Domenico Pozzovivo, che bagnerà l’esordio con la Bahrain Merida tentando subito di centrare una buona posizione nella graduatoria finale, puntando tutto sulla tappa di Willunga Hill. Il ciclista nato a Policoro, classe 1982, avrà tra i sei compagni a disposizione, anche Manuele Boaro e Valerio Agnoli. Elia Viviani sarà il capitano della Quick Step Floors, e anche qui si tratta dell’esordio con un nuovo team, nel quale Eros Capecchi, se avrà le gambe, potrebbe provare a raggiungere una discreta posizione finale. Al loro fianco anche Fabio Sabatini, che scorterà il velocista italiano. Quasi totalmente italiana la formazione della UAE Team Emirates, che però avrà nel lusitano Alberto Rui Costa il capitano designato: Diego Ulissi sarà battitore libero e seconda punta nel caso in cui il portoghese incontri una giornata no, mentre Simone Consonni e Roberto Ferrari potranno mettersi in luce nelle volate, e Manuele Mori, Matteo Bono e Marco Marcato avranno compiti di gregariato. Nella Bora Hansgrohe Daniel Oss dovrà sacrificarsi in una squadra votata tutta a Peter Sagan: lo slovacco punterà a vincere nelle tappe in volata, magari chiedendo ai suoi di fare, dove possibile, corsa dura per staccare i velocisti puri. Matteo Montaguti sarà impegnato principalmente nel tenere chiusa la corsa, magari per mettere in buona posizione il giovane transalpino Pierre Roger Latour nell’AG2R. Oscar Gatto farà da gregario all’iberico Luis Leon Sanchez, capitano designato dell’Astana, con cui sarà impegnato anche Riccardo Minali. Nella FDJ tutta la squadra sarà per l’elvetico Steve Morabito, compreso il nostro Davide Cimolai, mentre nella Lotto NL-Jumbo Enrico Battaglin dovrebbe essere la seconda opzione se mancassero le gambe al belga Maarten Wynants, infine Salvatore Puccio dovrebbe godere di libertà, magari per le fughe, nella Sky.

Di seguito l’elenco completo degli italiani al via con i numeri di dorsale
12 OSS Daniel Bora Hansgrohe
42 ULISSI Diego UAE Team Emirates
43 CONSONNI Simone UAE Team Emirates
44 MORI Manuele UAE Team Emirates
45 BONO Matteo UAE Team Emirates
46 MARCATO Marco UAE Team Emirates
47 FERRARI Roberto UAE Team Emirates
61 POZZOVIVO Domenico Bahrain Merida Pro Cycling Team
64 BOARO Manuele Bahrain Merida Pro Cycling Team
67 AGNOLI Valerio Bahrain Merida Pro Cycling Team
93 MONTAGUTI Matteo AG2R La Mondiale
103 GATTO Oscar Astana Pro Team
107 MINALI Riccardo Astana Pro Team
126 CIMOLAI Davide FDJ
141 VIVIANI Elia Quick-Step Floors
142 CAPECCHI Eros Quick-Step Floors
144 SABATINI Fabio Quick-Step Floors
153 BATTAGLIN Enrico Team LottoNL-Jumbo
161 PUCCIO Salvatore Team Sky





Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Valerio Origo

roberto.santangelo@oasport.it

Lascia un commento

scroll to top