Dakar 2018, quinta tappa moto: Joan Barreda domina e stacca tutti, Van Beveren e Quintanilla perdono minuti pesanti

La quinta tappa della Dakar 2018 ha visto, tra le moto, la riscossa di Joan Barreda (Monster Energy Honda). Dopo un inizio ottimo della competizione sud-americana, infatti, lo spagnolo aveva ceduto il passo nella terza e quarta giornata. Quest’oggi, invece, ha letteralmente fatto la differenza nella San Juan de Marcona-Arequipa di 777km chilometri complessivi, ultimo appuntamento in terra peruviana, e si è rimesso in carreggiata per la vittoria finale, trovandosi ora ad appena 7:33 dal leader Adrien Van Beveren.

Il vincitore della seconda tappa di questa Dakar ha fatto sua anche la quinta dopo una prova veramente strepitosa. L’iberico, infatti, ha preso il comando sin dall’inizio e, chilometro dopo chilometro, ha ampliato il suo vantaggio fino ad arrivare sul traguardo con la bellezza di 10:26 sull’austriaco Matthias Walker (Red Bull KTM) ora terzo nella graduatoria generale e 12:20 sull’argentino Kevin Benavides (Monster Energy Honda) che compie un bel balzo in avanti in classifica fino alla seconda posizione. Davanti a tutti rimane ancora il francese Adrien Van Beveren che, dopo la giornata di gloria di ieri, oggi ha concluso solamente in quinta posizione con ben 14:35 di ritardo nei confronti di Barreda. Il portacolori del team Yamalube Yamaha mantiene la leadership della Dakar, ma con appena sessanta secondi su Benavides. Quarta posizione odierna per un altro transalpino, Antoine Meo (Red Bull KTM) che, a sua volta, si riprende dopo la sfortunata quarta tappa di ieri. Anche al sesto posto troviamo un altro francese, Xavier De Soultrait (Yamalube Yamaha) che è giunto al traguardo a soli otto secondo da Van Beveren

Settima posizione per Toby Price (Red Bull KTM) che non sta propriamente trovando la giusta marcia in questa edizione 2018 e, anche oggi, ha accusato un quarto d’ora di ritardo dal vincitore di giornata. Dietro a Gerard Farres Guell (Himoinsa Racing) si sono piazzati altre due francesi, Johnny Aubert (Gas Gas) e Michael Metge (Monster Energy Honda) con un distacco di, rispettivamente, 21 e 22 minuti. Brutta giornata anche per Pablo Quintanilla che, dopo l’ottima tappa di ieri, è crollato in dodicesima posizione con un gap di quasi mezzora nei confronti di Barreda. Per il cileno i sogni di gloria sembrano ormai tornati nel cassetto con un distacco globale di 16 minuti nei confronti di Van Beveren.

ORDINE DI ARRIVO QUINTA TAPPA DAKAR 2018 – MOTO:

POS. NOME MOTO TEMPO  DISTACCO  PENALITA 
1 5   MONSTER ENERGY HONDA TEAM 03H 19’42”  
2 2 RED BULL KTM FACTORY TEAM 03H 30′ 08” + 00H 10′ 26”
3 47 MONSTER ENERGY HONDA TEAM 03H 32′ 02” + 00H 12′ 20”
4 19 RED BULL KTM FACTORY TEAM 03H 32′ 42” + 00H 13′ 00”
5 4 YAMALUBE YAMAHA OFFICIAL RALLY TEAM 03H 34′ 17” + 00H 14′ 35”
6 23 YAMALUBE YAMAHA OFFICIAL RALLY TEAM 03H 34′ 25” + 00H 14′ 43”
7 8 RED BULL KTM FACTORY TEAM 03H 34′ 42” + 00H 15′ 00”
8 3 HIMOINSA RACING TEAM. 03H 36′ 36” + 00H 16′ 54”
9 20 MONSTER ENERGY HONDA TEAM 03H 38′ 58” + 00H 19′ 16”
10 40 GAS GAS MOTORSPORT 03H 40′ 59” + 00H 21′ 17”
11 14 MONSTER ENERGY HONDA TEAM 03H 42′ 20” + 00H 22′ 38”
12 9 SLOVNAFT RALLY TEAM 03H 44′ 49” + 00H 25′ 07”
13 60 GAS GAS MOTORSPORT 03H 47′ 26” + 00H 27′ 44”
14 10 ROCKSTAR ENERGY HUSQVARNA FACTORY RACING 03H 48′ 34” + 00H 28′ 52”
15 29 HIMOINSA RACING TEAM. 03H 48′ 50” + 00H 29′ 08”
16 12 SHERCO TVS RALLY FACTORY 03H 48′ 51” + 00H 29′ 09”
17 68 MONSTER ENERGY HONDA TEAM 03H 49′ 34” + 00H 29′ 52”

 

 





 

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL RALLY

alessandro.passanti@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Facebook di Joan Barreda

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Basket femminile, Eurolega 2018: il Famila Schio cerca una vittoria contro il Wisla per tenere vivo il sogno playoff

Ciclismo, Patrick Lefevere sul caso Froome: “Va presa una decisione dall’UCI alla svelta”