Ciclismo su pista, Coppa del Mondo Santiago 2017: l’Italia brilla al femminile, trascinata da una grande Elisa Balsamo


L’Italia torna protagonista nella quarta tappa della Coppa del Mondo di ciclismo su pista. Infatti a Santiago (Cile) gli azzurri riescono a salire sul podio per quattro volte, archiviando subito la parentesi senza acuti di Milton. Andiamo quindi ad analizzare quanto abbiamo visto in questo fine settimana.

Partiamo dal settore femminile, che ancora una volta, ci regala le maggiori soddisfazioni. La protagonista assoluta di questa tappa è stata Elisa Balsamo, che è salita sul podio per tre volte. A livello individuale la piemontese ha confermato la propria crescita, andando a prendersi uno splendido secondo posto nell’omnium. Questa volta si è visto tutto il talento di questa ragazza, che è riuscita a vincere la corsa a punti, ma per una sola lunghezza non ha potuto gioire per la vittoria. La seconda piazza resta comunque un grande risultato, che può darle ulteriore morale in vista dei prossimi appuntamenti.

Loading...
Loading...

Passiamo quindi al quartetto dell’inseguimento, dove oltre a Balsamo erano presenti Simona Frapporti, Francesca Pattaro e Silvia Valsecchi. L’Italia sale ancora una volta sul podio, dimostrando che la nostra formazione è in grado di competere al massimo livello in tutte le competizioni. Un risultato fondamentale anche per la classifica di specialità della Coppa del Mondo, dove l’Italia rimane quindi al primo posto.

L’ultimo podio in campo femminile arriva nel madison, dove Balsamo è stata affiancata da Marta Cavalli. Una coppia inedita in questa stagione, ma che ha dimostrato subito un gran feeling, andando a centrare un ottimo terzo posto. Le due giovani azzurre hanno gestito perfettamente la gara a livello tattico, portando a casa così un grande risultato. L’Italia si conferma ai vertici anche in questa specialità, infatti si tratta del terzo podio stagionale.

Per quanto riguarda il settore maschile, arriva un sorprendente secondo posto nel madison. Francesco Lamon e Michele Scartezzini sono stati autori di una grandissima prestazione e grazie alla vittoria nell’ultimo sprint sono riusciti a scalare la classifica e piazzarsi sul secondo gradino del podio. Un risultato importante in chiave futura, visto che in questa specialità non eravamo mai stati competitivi nelle tappe precedenti. Nelle altre gare invece si sono ripresentate le difficoltà delle ultime tappe. Infatti il quartetto dell’inseguimento, con una formazione ancora rimaneggiata, è arrivato solamente quinto, mentre a livello individuale non sono arrivati risultati di rilievo.





CLICCA QUI PER TUTTI GLI ARTICOLI SUL CICLISMO SU PISTA

alessandro.farina@oasport.it

Twitter: @Alefarina18

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Twitter Fci

Loading...

Lascia un commento

scroll to top