Tennis, Masters 1000 Parigi-Bercy 2017: i risultati di giovedì 2 novembre. Nadal soffre ma passa al terzo, Del Potro vince e vede Londra. Fuori Thiem, Dimitrov e Goffin

tennis-rafa-nadal-twitter-us-open-2017-e1507469051222.jpg

Quarta giornata del Masters 1000 di Parigi-Bercy ed il torneo è entrato nel vivo con la disputa degli ottavi di finale. Tra i protagonisti in campo ovviamente anche il numero 1 del mondo Rafael Nadal, che ha avuto più problemi del previsto a battere Pablo CuevasRafa sembrava poter volare verso la vittoria, avanti di un set (6-3) e di un break (2-1). Sul più bello, però, è incappato in un passaggio a vuoto che ha rimesso tutto in discussione. Cuevas è stato addirittura due volte a due punti dal set, pareggiando i conti al tie-break, quando ha sfruttato un’altra serie di errori del suo avversario. Un Nadal che anche nel terzo set è andato avanti di un break, salvo poi farsi riprendere a trovare finalmente la spinta per vincere. Lo spagnolo domani se la vedrà nei quarto con il serbo Filip Krajinovic, che dopo essersi qualificato si è sbarazzato anche Nicolas Mahut. Il francese, dopo aver perso il primo set per 6-2, è riuscito a rimettere il risultato in parità nel secondo (6-3) ma è poi calato nel terzo, essendo non al meglio della condizione.

Passando alla corsa alle Finals di Londra, l’attenzione era tutta su Juan Martin Del Potro, che oramai dipende solo da se stesso. L’argentino ci ha messo un po’ ad entrare nel match, complice un buon avvio del suo avversario, l’olandese Robin Haase, ficcante con i suoi colpi da fondo campo. DelPo, però, ha accelerato nel finale del primo set e dopo aver sprecato l’occasione di servire per il match sul 5-4 ha chiuso poco dopo 7-5. Stesso copione nel secondo set: l’argentino ha rotto l’equilibrio facendo valere la sua maggiore potenza fino al 6-4. La rincorsa di Del Potro alle ATP Finals, partita da lontanissimo (è al quinto torneo nelle ultime cinque settimane) lo vede ora, complici le sconfitte di Querrey, Anderson e Carreno Busta, ad una sola vittoria dal superare lo spagnolo.

Proverà ad impedirglielo John Isner, che ha vinto una battaglia durata quasi tre ore contro il bulgaro Grigor Dimitrov. Partita che è stata ovviamente vissuta sul servizio dell’americano, che ha concesso poco nel primo set (due palle break annullate) vincendolo al tie-break, mentre nel secondo si è sciolto sul più bello concedendo tre doppi falli ed il set. Isner è quindi calato ma il suo avversario lo ha graziato: Dimitrov è arrivato a servire per il match sul 5-3 restituendo il break e rimettendo le cose in discussione. L’americano non si è fatto scappare l’occasione portando la partita al tie-break, suo terreno di caccia preferito, e volando ai quarti del torneo che lo vide finalista 12 mesi fa. Dimitrov, invece, può ricaricare le batterie in vista di Londra.

A proposito delle Finals, David Goffin aveva già la qualificazione in tasca dopo la vittoria di ieri ma la sconfitta di Lucas Pouille gli ha dato la matematica certezza (il francese avrebbe dovuto vincere il torneo). Il belga è stato eliminato in due set al termine di una partita molto fallosa. Ne ha approfittato alla grande il transalpino Julien Benneteau, vincitore con un doppio 6-3, al suo terzo scalpo importante di fila (è entrato in tabellone con una wild-card ed ha già eliminato Shapovalov e Tsonga). Ai quarti se la vedrà con Marin Cilic, che ha battuto lo spagnolo Roberto Bautista Agut. Il croato ha avuto bisogno del tie-break per prevalere nel primo set, mentre nel secondo ha fatto al differenza in avvio volando verso i quarti.

Aveva la testa già a Londra Dominic Thiem, eliminato in due set abbastanza netti (6-4 6-4) da Fernando Verdasco. L’austriaco (che aveva annunciato il forfait a pochi giorni dall’inizio del torneo salvo ripensarci) è stato a tratti preso a pallate dallo spagnolo, che ha fatto valere le sue maggiori motivazioni, soprattutto nelle fasi decisive di entrambi i set. Verdasco domani affronterà Jack Sock, che ha infranto i sogni di gloria di Lucas Pouille, estromettendolo definitivamente dalla corsa a Londra. L’americano ha vinto in due set: nel primo si è fatto breakkare nel momento di servire per chiudere, vincendo poi al tie-break; nel secondo ha sfruttato alla grande un sanguinoso doppio fallo di Pouille sulla palla break per volare verso i quarti di finale.

 

I risultati di giovedì 2 novembre del Masters 1000 di Parigi-Bercy

[1] R. Nadal b. P. Cuevas 6-3 6-7(5) 6-3
[Q] F. Krajinovic b. [WC] N. Mahut 6-2 3-6 6-1
[13] J.M. Del Potro b. R. Haase 7-5 6-4
[9] J. Isner b. [6] G. Dimitrov 7-6(10) 5-7 7-6(3)
[WC] J. Benneteau b. [7] D. Goffin 6-3 6-3
[3] M. Cilic b. [14] R. Bautista Agut 7-6(4) 6-2
F. Verdasco b. [5] D. Thiem 6-4 6-4
[16] J. Sock b. [17] L. Pouille 7-6(6) 6-3

 





 

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL TENNIS

alessandro.tarallo@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: pagina Twitter US Open

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top