Sci alpino, Slalom Levi 2017: Felix Neureuther torna alla vittoria! 2° Kristoffersen, 3° Hargin. Hirscher crolla, 9° Moelgg

Neureuther-2015-Campiglio-02-Foto-Cattagni.jpg

La Coppa del Mondo maschile 2017-2018 di sci alpino è cominciata all’insegna delle sorprese e dei colpi di scena. A vincere lo slalom di Levi (Finlandia) è stato Felix Neureuther, con il tempo totale di 1’42″83. Il tedesco si è dimostrato il migliore nella prima gara dell’anno, chiudendo la prima manche in seconda posizione e la seconda ovviamente davanti a tutti. A fargli compagnia sul podio sono il norvegese Henrik Kristoffersen e lo svedese Mattias Hargin, rispettivamente a +0.37 e +0.45.

Neureuther ha disputato un’ottima seconda manche, incrementando di volta in volta il proprio vantaggio fino al muro finale, dove ha sciato in maniera perfetta. Per lui si tratta della 13^ vittoria in Coppa del Mondo, che mancava da molto tempo, dallo slalom di Yuzawa Naeba (Giappone) del gennaio 2016. Dopo una stagione opaca, dunque, il tedesco è tornato prepotentemente nella lotta tra i migliori.

Alle sue spalle, come detto, Kristoffersen, terzo dopo la prima manche e secondo alla fine dopo aver rischiato grosso nel finale. Gran terzo posto, invece, per Hargin, che aveva chiuso la prima in 12^ posizione. Lo svedese ha chiuso la seconda con il 2° tempo, rimontando diverse posizioni e centrando il 7° podio della carriera. Autori di un’ottima rimonta anche gli svizzeri Luca Aerni, Daniel Yule e Loic Meillard (partito col pettorale 35), rispettivamente 4°, 5° e 6°.

Ma è stata come detto la gara dei colpi di scena. Su tutti Marcel Hirscher. L’austriaco aveva sorpreso chiudendo la prima manche al quarto posto, al rientro dopo l’infortunio di agosto. Nella seconda, però, non è mai stato in grado di lottare per la vittoria, naufragando in 17^ posizione e mostrando un’evidente e comprensibile, ruggine dopo lo stop forzato per via della frattura al malleolo. O ancora il britannico Dave Ryding, che aveva stupito tutti chiudendo la prima manche davanti a tutti ma non è riuscito a concludere la seconda.

Prestazione opaca degli azzurri. A superare la prima manche sono stati solo Manfred Moelgg e Stefano Gross. Il primo ha chiuso in 9^ posizione dopo la 16^ della prima manche. Una buona seconda discesa per lui, con una discreta velocità, pagando però troppo nel finale in cui ha sciupato il vantaggio che aveva accumulato. Discorso diverso per Gross, che dopo una brutta prima prova (26°), si è ben difeso nella seconda, chiusa con una discreta prova soprattutto sul piano e con la 18^ posizione totale.

 

 





 

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SULLO SCI ALPINO

alessandro.tarallo@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

FOTOCATTAGNI

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top