Scherma, Coppa del Mondo 2017-2018: gli sciabolatori aprono la stagione ad Algeri. Fiorettiste impegnate a St. Maur

scherma-luca-curatoli-mondiali-fb-bizzi-federscherma-e1509631862507.jpg

Si apre ad Algeri la stagione 2017-2018 della Coppa del Mondo di sciabola maschile. Esordio dunque per gli sciabolatori dopo una stagione passata vissuta con tanti protagonisti diversi. Fin da subito cercheranno di esserlo anche gli azzurri: Luca Curatoli (reduce da una super stagione) ha ottenuto il suo primo successo in carriera a Mosca, mentre a Cancun era tornato alla vittoria Luigi Samele. Non vanno dimenticati nemmeno Enrico Berrè, Diego Occhiuzzi ed ovviamente Aldo Montano, che spera di vivere una stagione senza infortuni.

Tanti nomi per la vittoria ad Algeri e la classifica pone come primo favorito il coreano Gu Bongil, che ha vinto la Coppa del Mondo davanti all’azzurro Curatoli. Oltre all’asiatico e a Luca tra i possibili vincitori ci sono anche il Campione del Mondo, l’ungherese Andras Szatmari, il connazionale Aron Szilagyi e il francese Vincent Anstett; senza dimenticare l’oro europeo Max Hartung e gli altri due coreani Kim Junghwan e Oh Sanguk

Fari puntati per l’Italia anche sulla prova a squadre, visto che il quartetto azzurro lo scorso anno non è mai sceso dal podio, centrando anche il secondo posto agli Europei e il terzo ai Mondiali, sfiorando anche il titolo nella Coppa del Mondo di specialità, vinta alla fine dalla Corea del Sud.

Se per gli sciabolatori si tratta dell’esordio stagione, per le fiorettiste secondo appuntamento dell’anno in quel di St.Maur. Sulle pedane francesi la donna da battere è Lee Kiefer, partita subito con una vittoria a Cancun. La numero uno della classifica mondiale, però, dovrà vedersela con una squadra azzurra subito apparsa in grandissima forma, dopo il secondo posto in Messico di Alice Volpi e il terzo di Martina Batini ed Arianna Errigo.

Ritorna in pedana la campionessa olimpica Inna Deriglazova, che ha vinto proprio lo scorso anno a St. Maur. Il rientro della russa è anche molto importante in ottica gare a squadre, visto che l’oro mondiale in carica sarà il punto di forza di una Russia che vuole confermare il successo di Cancun, quando riuscì a mettere fine all’imbattibilità dell’Italia che durava da tutta la scorsa stagione. Ovviamente le azzurre (Errigo, Volpi, Batini, Mancini) cercheranno subito di tornare alla vittoria per riprendersi la leadership a squadre.





Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Bizzi Federscherma

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top